L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Parrina DOC


La Denominazione Parrina DOC

La DOC Parrina è una piccola zona che ricade nell’ambiente collinare a nord est di Orbetello e comprende parte del territorio comunale di Orbetello. La tipologie di vini della DOC Parrina per i vini bianchi si basano sull’utilizzo negli uvaggi del Chardonnay e altri vitigni, come ad esmpio il Sauvignon. Cabernet Sauvignon, Cabernet franc e Merlot vengono ormai utilizzati negli uvaggi dei vini rossi, in quanto ammessi alla coltura in provincia di Grosseto ormai da oltre un ventennio.  Le tipologie di Parrina DOC prodotte sono: Rosso, Rosso Riserva, Rosato, Bianco, Vin Santo, Vermentino, Parrina Chardonnay, Parrina Sauvignon, Parrina Cabernet Sauvignon, Parrina Merlot.

Parrina Rosso

Da uve Sangiovese per almeno il 70% ed il restante da altri vitigni a bacca nera non aromatici. Ha un colore rosso rubino, l’odore è delicato, gradevole, il sapore aromatico, vellutato, asciutto. Titolo alcolometrico volumico minimo 11,5% in volume.

Parrina Rosso Riserva

Ottenuto con uve Sangiovese per almeno il 70% ed il restante da altri vitigni a bacca nera non aromatici. Ha un colore rosso rubino tendente al granato, il profumo intenso, il bouquet pieno e complesso, il sapore asciutto, austero, notevole carattere. Titolo alcolometrico volumico minimo 12,5% in volume.

Parrina Rosato

Prodotto con uve Sangiovese per almeno il 70% ed il restante da altri vitigni a bacca nera non aromatici. Ha un colore rosato brillante, un odore delicato con caratteristiche eleganti, il sapore è asciutto e rotondo, fresco e armonico. Titolo alcolometrico volumico minimo 11% in volume.

Parrina Bianco

Ottenuto dalle uve Trebbiano Toscano per una percentuale tra il 10% ed il 30%, Ansonica tra il 30% ed il 50%, Vermentino tra il 20% ed il 40%, Chardonnay e Sauvignon fino ad un massimo del 20%. Ha un colore giallo paglierino leggermente dorato; l’ odore è vinoso, fine, profumato, persistente; il sapore è secco ma vellutato con retrogusto leggermente amarognolo. Titolo alcolometrico volumico minimo 11% in volume.

Parrina Vin Santo

Ottenuto dalle uve dei vitigni Trebbiano Toscano per una percentuale tra il 10% ed il 30%, Ansonica tra il 30% ed il 50%, Vermentino tra il 20% ed il 40%, Chardonnay e Sauvignon fino ad un massimo del 20%. Ha un colore che varia dal giallo dorato all’ambrato; l’odore è etereo e intenso; il sapore è aromatico vellutato rotondo. Titolo alcolometrico volumico minimo 16% in volume.

Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

I Dettagli della denominazione Parrina DOC

Creata nel1971
RegioneToscana
ProvincieGrosseto
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Il disciplinare della denominazione Parrina DOC

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Parrina DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare

I Vitigni della denominazione Parrina DOC

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Parrina DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d'Italia di Quattrocalici.

Le Tipologie vini della denominazione Parrina DOC

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più "Tipologie di vino" coperte nell'ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Parrina DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell'ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.

I produttori nel territorio della denominazione Parrina DOC

Nella tabella riportiamo l'elenco dei produttori di vino la cui cantina si trova all'interno del territorio di pertinenza della denominazione Parrina DOC. Per consultare l'elenco dei vini di ciascun produttore, seguire il link che porta alla pagina ad esso dedicata nella Guida Vini di Quattrocalici

Argomenti correlati

  • Registrati su Quattrocalici

  • Il Blog di Quattrocalici

    Quaderno di degustazione - My Wines

    Come compilare la scheda di degustazione per un vino

    La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
  • Le Regioni del Vino

  • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

    My Wines - Quaderno di Degustazione