La guida ai vitigni di Quattrocalici

Zibibbo

Il vitigno Zibibbo e i suoi vini

zibibbo vitigno

Lo Zibibbo è un vitigno aromatico che appartiene alla famiglia dei Moscati. Noto anche come Moscato d’Alessandria, proviene dall’Egitto e si è inizialmente diffuso grazie ai Romani nel bacino del Mediterraneo. In seguito al dominio arabo di molte zone del sud d’Europa lo Zibibbo conosce una ben più ampia diffusione. Il nome Zibibbo proviene dal termine arabo zibibb, che significa uva secca o appassita, di cui gli arabi fanno grande uso. E’ un’uva conosciuta anche in Francia, dove viene chiamata Muscat d’Alexandrie o Muscat romain e in molti altri Paesi sia europei che del nuovo mondo, fra cui l’Australia, il Cile e il Perù dove viene usata per la produzione del distillato Pisco. In Italia troviamo lo Zibibbo soprattutto in Sicilia, dove, coltivato tradizionalmente anche come uva da tavola o da appassimento, dà grandi vini come il Passito di Pantelleria.

Dal punto di vista ampelografico lo Zibibbo si presenta con grappoli grandi, piramidali e alati, compatto o a spargolo. Gli acini sono di grandi dimensioni, tondi, con bucce spesse, di colore verde dorato molto concentrate di pruina. Hanno grande consistenza, polpa fragrante e dolce, molto aromatica. La vite dello Zibibbo ha rese medie e costanti, buona vigoria e maturazione media. Si utilizzano forme di allevamento poco espanse con potatura corta. Lo Zibibbo è sensibile ai venti di scirocco, alla peronospora e all’oidio, ma in compenso resiste bene al marciume e alla siccità. È tra le migliori uve da appassimento, anche grazie alla sua resistenza al marciume. Lo Zibibbo oggi è molto diffuso in Sicilia, soprattutto nell’isola di Pantelleria.a In passato, ai primi del novecento, superava il Catarratto come estensione coltivata. Lo Zibibbo viene utilizzato sia per la produzione di vini secchi che spumantizzati, ma soprattutto di vini dolci, come il Moscato Passito di Pantelleria. I vini dolci dello Zibibbo sono straordinariamente ricchi, di colore dorato profondo, con una grande gamma olfattiva alle albicocche, ai fiori specialmente quelli di acacia, al miele. Al palato sono strutturati, dolci, di corpo ma con una sapidità, acidità e lunga persistenza. Sono tendenzialmente vini molto alcolici e dal contenuto zuccherino molto alto. Anche i vini secchi e gli spumanti sono molto aromatici, di colore paglierino e delicati sentori di frutta bianca e fiori. Sono ben 5 le denominazioni che includono lo Zibibbo nel loro disciplinari.

vitigno zibibbo
Zibibbo

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Zibibbo è uno dei  Vitigni aromatici, Vitigni locali a Bacca bianca presenti principalmente nelle regioni Sicilia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 2000. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 1500 ha.
Colore baccaBacca bianca
Categoria vitigniVitigni aromatici, Vitigni locali
Regioni Italiane principaliSicilia
Superfice vitata nazionale1500 ha
Famiglia vitigniMoscati
SinonimiMoscato d’Alessandria
Anno di registrazione2000
Autorizzato provinceTrapani
Osservazione regioniCalabria
Zibibbo

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Zibibbo sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Zibibbo ha Foglia media, Foglia pentalobata, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Zibibbo ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo lungo, Grappolo conico, Grappolo piramidale.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Zibibbo ha acini Acini grandi, di forma Acini sub-sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente, Buccia spessa e di colore verde-gialla.

Zibibbo

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Zibibbo sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Zibibbo è di colore . Al palato è Caldo, Aromatico.

Zibibbo

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Zibibbo le caratteristiche principali sono:
Zibibbo

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Zibibbo risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.