La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Zibibbo

Il vitigno Zibibbo

    Il vitigno Zibibbo è un vitigno aromatico che appartiene alla famiglia dei Moscati. Noto anche come Moscato d’Alessandria, proviene dall’Egitto ed è stato inizialmente diffuso dai Romani nel bacino del Mediterraneo. In seguito al dominio arabo di molte zone del sud d’Europa lo Zibibbo conosce una ben più ampia diffusione. Il nome zibibbo proviene dal termine arabo zibibb, che significa uva secca o appassita, di cui gli arabi fanno grande uso. E’ un’uva conosciuta anche in Francia, dove viene chiamata Muscat d’Alexandrie o Muscat romain e in molti altri Paesi sia europei che del nuovo mondo, fra cui l’Australia, il Cile e il Perù dove viene usata per la produzione del distillato Pisco. In Italia troviamo lo Zibibbo soprattutto in Sicilia, dove, coltivato tradizionalmente anche come uva da tavola o da appassimento, dà grandi vini come il Passito di Pantelleria.

    Zibibbo

    Informazioni generali sul vitigno Zibibbo

      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni locali, Vitigni aromatici
      Famiglia vitigniMoscati
      Anno di registrazione2000
      Autorizzato provinceTrapani
      Osservazione regioniCalabria

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Trilobata, Pentalobata.

      Caratteristiche dell'acino

      grandi, di forma Sub-sferoidale, con buccia spessa, Buccia consistente, Buccia pruinosa e di colore verde-gialla.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Zibibbo è di colore Giallo paglierino con riflessi dorati. Al palato è Caldo, Aromatico, .

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino