La guida ai vitigni di Quattrocalici

Pecorello

Il vitigno Pecorello e i suoi vini

pecorello vitigno

Il Pecorello è un vitigno minore a bacca bianca della Calabria, presente soprattutto nella provincia di Cosenza e noto localmente a partire dalla fine del 1800. Tra i suoi sinonimi c’è anche “Pecorino“, ma questo non deve far pensare a parentele col vitigno Pecorino conosciuto in centro Italia, essendo una varietà completamente diversa. Il Pecorello è quindi un vitigno calabrese a tutti gli effetti, riconducibile con tutta probabilità al Greco della zona di Rogliano, in provincia di Cosenza. Il Pecorello viene descritto per la prima volta in Calabria a fine Ottocento, anche la sua presenza in zona forse è più datata. Come vino, invece è poco conosciuto e spesso confluisce in uvaggi. In realtà il Pecorello di Rogliano merita il suo spazio nell’enologia calabrese, occupata dal Gaglioppo e dal Greco.

Infatti cominciano pian piano ad apparire dei vini Pecorello monovitigno, vinificati in acciaio per preservarne il carattere floreale e fruttato e mantenere l’accattivante acidità. Dal punto di vista ampelografico, il Pecorello ha foglia media o grande, orbicolare, trilobata o intera. Il grappolo è medio, cilindrico o conico, semplice o alato, da spargolo a leggermente compatto. Gli acini sono piccoli o medi, sferoidali, con buccia pruinosa, spessa, consistente, di colore blu-violetto.

pecorello vitigno

Il Pecorello è un vitigno minore a bacca bianca della Calabria, presente soprattutto nella provincia di Cosenza e noto localmente a partire dalla fine del 1800. Tra i suoi sinonimi c’è anche “Pecorino“, ma questo non deve far pensare a parentele col vitigno Pecorino conosciuto in centro Italia, essendo una varietà completamente diversa. Il Pecorello è quindi un vitigno calabrese a tutti gli effetti, riconducibile con tutta probabilità al Greco della zona di Rogliano, in provincia di Cosenza. Il Pecorello viene descritto per la prima volta in Calabria a fine Ottocento, anche la sua presenza in zona forse è più datata. Come vino, invece è poco conosciuto e spesso confluisce in uvaggi. In realtà il Pecorello di Rogliano merita il suo spazio nell’enologia calabrese, occupata dal Gaglioppo e dal Greco.

Infatti cominciano pian piano ad apparire dei vini Pecorello monovitigno, vinificati in acciaio per preservarne il carattere floreale e fruttato e mantenere l’accattivante acidità. Dal punto di vista ampelografico, il Pecorello ha foglia media o grande, orbicolare, trilobata o intera. Il grappolo è medio, cilindrico o conico, semplice o alato, da spargolo a leggermente compatto. Gli acini sono piccoli o medi, sferoidali, con buccia pruinosa, spessa, consistente, di colore blu-violetto.

vitigno pecorello
Pecorello

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Pecorello è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca bianca presenti principalmente nelle regioni Calabria e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1971. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 34 ha.
Colore baccaBacca bianca
Categoria vitigniVitigni autoctoni
Regioni Italiane principaliCalabria
Superfice vitata nazionale34 ha
SinonimiPecorino
Anno di registrazione1971
Autorizzato regioniCalabria
Pecorello

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Pecorello sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Pecorello ha Foglia media, Foglia grande, Foglia orbicolare, Foglia intera, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Pecorello ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Pecorello ha acini Acini di dimensione media, Acini piccoli, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente, Buccia spessa e di colore Buccia verde-gialla.

Pecorello

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Pecorello sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Pecorello è di colore Giallo paglierino. Al palato è fine.

Pecorello

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Pecorello le caratteristiche principali sono:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.