La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Perricone

Il vitigno Perricone

    Il vitigno Perricone è un autoctono a bacca nera originario della Sicilia occidentale e fine Ottocento era il vitigno più coltivato nelle province di Palermo e Trapani (dove viene chiamato Pignatello) e lo si trovava anche nelle province di Caltanissetta e Agrigento. Il suo sinonimo Pignatello secondo alcuni deriva dalle “pignatidare”, le terre rosse alluminose del Trapanese, che venivano chiamate così perché impiegate per la fabbricazione delle pignatte da cucina. Questa tipologia di terreno è particolarmente vocata per il vitigno Pignatello, da cui il nome. Il vitigno Perricone viene utilizzato per la produzione del Marsala Ruby, grazie al quale ha trovato inizialmente grande sviluppo. Nella prima metà del Novecento, quando il consumo di Marsala è andato progressivamente riducendosi, la sua coltivazione si è ridotta a sua volta fino a subire un abbandono pressochè totale. Grazie alla perseveranza di viticoltori lungimiranti, il vitigno Perricone ha ritrovato la sua identità e la sua fama ed è inserito nei disciplinari delle DOC di Contea di Sclafani, Delia Nivolelli, Eloro, Monreale, Marsala e in numerose Igt.

    Perricone

    Informazioni generali sul vitigno Perricone

      Colore baccanera
      Categoria vitigniautoctoni
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniSicilia
      Osservazione provinceBolzano

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      media, pentagonale, intera.

      Caratteristiche del grappolo

      compatto, grandezza media, conico, piramidale. Ali nel grapppolo: 0-1.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma sferoidale, con buccia spessa, molto pruinosa e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Perricone è di colore Rosso rubino, più o meno intenso. Al palato è secco, di corpo, rotondo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Richiede potaturacorta, mista
      Vigoriamoderata
      Produttivitànotevole, regolare
      Tipo allevamentomedia espansione

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        ciauria tenuta delle macchie

        Profumo, di eternità

        In dialetto siciliano Ciaurìa significa “Profuma”. E questo vino profuma davvero: profuma di Etna ma anche di terra, di salvia e di fuoco. Ciaurìa è diverso...