Il Glossario della Degustazione di Quattrocalici

Ginepro

Profumi balsamici nel vino

Il profumo di ginepro nei vini

Il profumo di ginepro nei vini

Alcuni vini, soprattutto grandi vini rossi sottoposti ad una lunga maturazione in legno, possono presentare aromi di ginepro.

La pianta di ginepro è una pianta aromatica e si tratta di un arbusto sempre verde, molto resistente alle basse temperature, piuttosto forte e in grado di affrontare anche gli inverni più difficili.

Le bacche del ginepro, dal colore nero-bluastro,  hanno un gusto dolce ed aromatico ed un profumo muschiato, legnoso, che ricorda l’incenso. Il suo sapore acre ha dato origine al nome di questa pianta: infatti il nome ginepro deriva dalla parola celtica “juneprus” che significa appunto acre. Vengono utilizzate in cucina per aromatizzare patate e crauti, ma anche per affumicare alcuni dei prodotti tipici quale lo speck.  Con le bacche di ginepro si produce il Gin, un distillato forte, incolore, prodotto dalla distillazione di un fermentato ottenuto da frumento ed orzo in cui viene messa a macerare una miscela di erbe, spezie, piante e radici, tra le quali appunto le bacche di ginepro che ne caratterizzano il profumo e il gusto e il nome stesso.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.