La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Notardomenico

Il vitigno Notardomenico

    Il vitigno Notardomenico è presente nella zona intorno a Brindisi fin dall'antichità, anche se le superfici di coltivazione sono piuttosto modeste. E' generalmente coltivato e vinificato in uvaggio con l'Ottavianello, altro vitigno autoctono del Brindisino, che però tende a sovrastarlo con la sua intensità olfattiva. Il Di Rovasenda, nella sua opera del 1877, ne fa citazione ma non ne fornisce descrizioni ampelografiche. Nulla si sa anche sull'origine del suo singolare nome.

    Notardomenico

    Informazioni generali sul vitigno Notardomenico

      Colore baccanera
      Categoria vitigniautoctoni
      Anno di registrazione1971
      Autorizzato provinceBari

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      media, pentagonale, orbicolare, pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      mediamente compatto, compatto, grandezza media, conico, cilindrico. Ali nel grapppolo: 0-1.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma sferoidale, con buccia sottile, pruinosa e di colore rosso scura-violetta.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Notardomenico è di colore Rosso rubino.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Epoca maturazionemedia
      Vigoriamoderata
      Produttivitàdiscreta, regolare

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        ciauria tenuta delle macchie

        Profumo, di eternità

        In dialetto siciliano Ciaurìa significa “Profuma”. E questo vino profuma davvero: profuma di Etna ma anche di terra, di salvia e di fuoco. Ciaurìa è diverso...