L’ATLANTE DELLE DENOMINAZIONI DI ORIGINE di Quattrocalici

Colli Romagna Centrale DOC

La Denominazione

La Colli Romagna Centrale DOC ha riassunto in sé pratiche tradizionali e le più recenti innovazioni in termini di base ampelografica. In provincia di Forlì-Cesena il rinnovo post-fillosserico dei vigneti si era concentrato su alcuni vitigni della tradizione come Sangiovese, Trebbiano romagnolo e Bombino bianco, cui si affiancarono vitigni come Barbera e Montepulciano, che in alcune situazioni potevano essere di aiuto per creare vini rossi più serbevoli e più strutturati del Sangiovese. Il più recente rinnovo dei vigneti ha introdotto in modo abbastanza deciso alcuni dei cosiddetti vitigni internazionali, quali Merlot, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Pinot bianco, Sauvignon.

I Sangiovesi del Forlivese e del Cesenate si sono sempre distinti per una struttura importante. Sono vini equilibrati, di buona struttura, con un fruttato ampio e articolato, che può andare dalla ciliegia ben matura alla prugna essiccata, passando per i vari frutti di bosco, e note speziate più o meno decise a seconda del vitigno. Lo stesso dicasi per gli altri vini rossi; si trovano infatti Merlot e Cabernet importanti, con sentori di frutta matura e speziature interessanti che gli derivano già dalle uve e si trasformano e si arricchiscono con l’affinamento in legno.

I vini bianchi, a seconda delle aree di produzione, spaziano da tipologie più fresche e leggere, con aromi floreali e fruttati molto fini e delicati, a tipologie più strutturate, con sentori di frutta matura e aromi terziari che derivano dalla vinificazione e/o affinamento in legno.Il Trebbiano romagnolo esprime al meglio le sue potenzialità in terreni di media o medio-alta collina, il Bombino bianco si caratterizza per note di pera e di ginestra, nello Chardonnay prevalgono note di acacia, mela verde e agrumi, mentre il Sauvignon si caratterizza per note di ginestra, uva spina, pesca e sentori agrumati che ricordano soprattutto il pompelmo.

Colli Romagna Centrale DOC

La Denominazione nei dettagli

Colli Romagna centrale DOC cartina
Creata nel2001
RegioneEmilia-Romagna
ProvincieForlì-Cesena
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino
Colli Romagna Centrale DOC

Il Disciplinare della denominazione

Il link rimanda alla pagina del disciplinare della denominazione Colli Romagna Centrale DOC, con il pdf della versione aggiornata del disciplinare.
Colli Romagna Centrale DOC

I Vitigni della Denominazione

Nella tabella riportiamo i vitigni che rientrano nella composizione ampelografica delle tipologie di vino della denominazione Colli Romagna Centrale DOC. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole varità della Guida ai Vitigni d’Italia di Quattrocalici.
Colli Romagna Centrale DOC

Le Tipologie Vini della Denominazione

I disciplinari delle denominazioni di origine dei vini prevedono una o più “Tipologie di vino” coperte nell’ambito della stessa denominazione. La tabella riporta tutte le tipologie previste dalla denominazione Colli Romagna Centrale DOC, ottenute vinificando le uve dei vitigni autorizzati nell’ambito della stessa denominazione. I link rimandano alle pagine dedicate alle singole tipologie di vino, nelle quali si possono trovare tutti i dettagli relativi ai procedimenti di vinificazione e alle caratteristiche organolettiche dei vini.
Colli Romagna Centrale DOC

Le Cantine nel territorio della Denominazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.