Tipologie di vino




Esistono moltissime varietà di vino, e a seconda del punto di vista da cui li si esamina, moltissimi criteri di classificazione dei vini.

Un primo criterio può essere in base al colore del vino, distingueremo quindi vini:

Un secondo criterio può essere l’effervescenza, e quindi parleremo di vini:

In base al contenuto zuccherino, parleremo di vini:

In base alla maturazione delle uve, troveremo i vini passiti e i vini da vendemmia tardiva (in aggiunta ai vini prodotti con uve a regolare maturazione).

Se al vino viene aggiunto alcol o miscele idroalcoliche o aromi parleremo di vini liquorosi e vini aromatizzati.

In base alla conduzione della coltivazione della vite e delle pratiche enologiche utilizzate, ai vini “tradizionali” si aggiungono i vini biologici ed i vini biodinamici.

Ciascuna di queste classi comporta delle caratteristiche specifiche che ci aiutano a comprendere il prodotto e ad individuarne il miglior utilizzo per accompagnare i cibi o più in generale i nostri momenti conviviali.

L'autore

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l’autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell’impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell’enogastronomia.

Commenta questo contenuto