Indice dei contenuti

Il corso sul vino di Quattrocalici - Bottiglie e tappi per il vino

Le Bottiglie per il vino

Le bottiglie per il vino possono avere forme particolari, dovute a ragioni tecniche o tradizioni locali, ma anche diverse dimensioni.

bottiglie vino

Caratteristiche ed elementi della bottiglia per il vino

Elementi della bottiglia da vino
Elementi della bottiglia da vino

Qualunque sia la forma delle bottiglie da vino, esse sono caratterizzate da alcune elementi fondamentali. Vediamoli in dettaglio.

  • Anello: L’anello detto anche “cercine” in passato veniva anche utilizzato per ancorare il tappo alla bottiglia tramite corde o fili di metallo, o per consentire una migliore presa della ceralacca o della pece spesso utilizzata per sigillare le bottiglie. La sua funzione è quella di rinforzare l’estremità del collo della bottiglia.
  • Collo della bottiglia: Il collo è la parte più stretta della bottiglia, che ospita il tappo e sulla quale si trova l’apertura che consente la mescita del liquido.
  • Spalla della bottiglia: È quella parte che, partendo dal corpo, si restringe in modo più o meno accentuato in modo da formare il collo. La forma delle spalle svolge una funzione molto importante nelle bottiglie di vino poichè è fondamentale sia per la mescita che per la decantazione del liquido, fornendo un punto di raccolta per eventuali residui.
  • Corpo: È la parte più estesa della bottiglia ed è quella in cui all’interno si trova il liquido.
  • Base o fondo: La base, oltre ad avere l’evidente funzione di consentire alla bottiglia di rimanere in posizione verticale, è spesso modellata con una forma piuttosto concava, caratteristica non presente in tutti i tipi di bottiglia. Questa “rientranza” funge da rinforzo per la struttura della bottiglia e viene spesso utilizzata come punto di appoggio per la mano durante la presentazione della bottiglia ai commensali.

Le forme delle bottiglie per il vino

Esistono molte forme per le bottiglie da vino, la cui origine può essere legata sia a ragioni tecniche che alla tradizione enologica del paese o zona di provenienza. Alcune forme di bottiglie legate alle tradizioni locali di importanti zone vinicole sono ad esempio:

  • Bottiglia Bordolese
  • Bottiglia Borgognona
  • Bottiglia Champagnotta
  • Bottiglia Alsaziana e Renana
  • Altri tipi (meno diffusi)

Le forme delle bottiglie sono elencate in dettaglio QUI.

La dimensione delle bottiglie per il vino

La dimensione standard delle bottiglie da vino è di 0.75 l. Non si sanno le ragioni storiche che hanno portato questo formato ad affermarsi come standard. In generale, si può dire che esso corrisponde al consumo medio a pasto per 4 commensali, e se ne possono ricavare fino a 8 bicchieri in degustazione. Altri formati meno diffusi sono la mezza bottiglia (0,375 l) e la magnum (1,5 l).  Le bottiglie da champagne hanno una gamma di misure anche molto grandi.

Marcello Leder
Marcello Leder

Sommelier AIS, divulgatore nel campo del vino e dell'enogastronomia. Ha fondato nel 2011 il portale Quattrocalici, divenuto punto di riferimento per la cultura del vino in Italia, ed è autore della sua struttura e di tutti i suoi contenuti.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.