La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Nocera

Il vitigno Nocera

    Il vitigno Nocera è ampelograficamente molto affine ai Nerelli. Viene coltivato tradizionalmente in Sicilia nell’area del messinese da tempi molto antichi. Alcuni fanno l’ipotesi che sia legato agli storici vini “Mamertinum” e ai vini di “Zancle” celebrati dagli antichi latini. Un tempo diffusissimo, nei vigneti in provincia di Messina si possono trovare ceppi molto antichi anche se oggi è ridotto a pochi ettari, soppiantato, oltre che dai vitigni etnei Nerello Mascalese e Cappuccio, da vitigni nazionali ed internazionali. Piante sparse sono presenti anche nei vigneti in provincia di Catania, Siracusa e Ragusa. Il Nocera entra a far parte, con il Nerello Mascalese e Cappuccio, nel disciplinare di produzione della Faro Doc. Questo vitigno è stato anche “esportato” in Calabria con un certo successo e, a metà del secolo scorso, in Francia: Provenza e Beaujolais (patria del novello), dove si è diffuso con i nomi di “Suquet” e “Barbe du Sultan”.

    Nocera

    Informazioni generali sul vitigno Nocera

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniCalabria, Sicilia

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Pentagonale, Cuneiforme, Intera, Trilobata.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma Acini elissoidali, con buccia Buccia consistente e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Nocera è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è intenso, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Epoca maturazioneMaurazione media
      VigoriaVigoria moderata

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino