La guida ai vitigni di Quattrocalici

Minutolo

Il vitigno Minutolo e i suoi vini

minutolo vitigno

ll vitigno Minutolo è presente da tempo remoto nella Val d’Itria, situata in Puglia tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, dov’era conosciuto come Fiano Minutolo ma anche Moscatellina, per le sue caratteristiche aromatiche. In realtà i caratteri ampelografici e l’aromaticità lo rendono completamente diverso dal Fiano, originario della zona di Avellino. Il Minutolo è stato in passato usato in minima percentuale nelle DOC di Locorotondo e Martina Franca, ma in seguito è sostituito dal Bianco di Alessano e dalla Verdeca, più produttivi e ormai più comuni in queste zone. Il Minutolo, come altri antichi autoctoni pugliesi non molto produttivi per i grappoli di piccole dimensioni e spargoli, era vicino all’estinzione e se ne erano perse le tracce a partire dagli anni Settanta dello scorso secolo, ma è stato recentemente riscoperto nel corso di una ricerca volta a ritrovare i vecchi vigneti dispersi nel territorio.

Il Minutolo ha un grappolo di medie dimensioni, cilindrico e piuttosto allungato, dotato di più ali. Gli acini sono di forma ellissoidale,  medio-piccoli, con buccia coriacea leggermente pruinosa che a maturazione assume un colore giallo dorato con sfumature ambrate. Il Minutolo è un vitigno di media vigoria, che predilige terreni argilloso-calcarei e coltivazione a spalliera o ad alberello. La sua epoca di maturazione è attorno ai primi di settembre. Con un’adeguata vinificazione in riduzione (ossia in acciaio, con temperature piuttosto basse e limitando più possibile il contatto con l’ossigeno) il Minutolo può dare vini molto interessanti, profumati e fragranti, con una caratteristica e intensa nota aromatica. Al palato questi vini risultano asciutti e sapidi e di buona armonia gustativa. Più recentemente sono state proposti dei vini da Minutolo prodotti con utilizzo del legno, sia in fase di fermentazione che di affinamento.

minutolo vitigno

ll vitigno Minutolo è presente da tempo remoto nella Val d’Itria, situata in Puglia tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, dov’era conosciuto come Fiano Minutolo ma anche Moscatellina, per le sue caratteristiche aromatiche. In realtà i caratteri ampelografici e l’aromaticità lo rendono completamente diverso dal Fiano, originario della zona di Avellino. Il Minutolo è stato in passato usato in minima percentuale nelle DOC di Locorotondo e Martina Franca, ma in seguito è sostituito dal Bianco di Alessano e dalla Verdeca, più produttivi e ormai più comuni in queste zone. Il Minutolo, come altri antichi autoctoni pugliesi non molto produttivi per i grappoli di piccole dimensioni e spargoli, era vicino all’estinzione e se ne erano perse le tracce a partire dagli anni Settanta dello scorso secolo, ma è stato recentemente riscoperto nel corso di una ricerca volta a ritrovare i vecchi vigneti dispersi nel territorio.

Il Minutolo ha un grappolo di medie dimensioni, cilindrico e piuttosto allungato, dotato di più ali. Gli acini sono di forma ellissoidale,  medio-piccoli, con buccia coriacea leggermente pruinosa che a maturazione assume un colore giallo dorato con sfumature ambrate. Il Minutolo è un vitigno di media vigoria, che predilige terreni argilloso-calcarei e coltivazione a spalliera o ad alberello. La sua epoca di maturazione è attorno ai primi di settembre. Con un’adeguata vinificazione in riduzione (ossia in acciaio, con temperature piuttosto basse e limitando più possibile il contatto con l’ossigeno) il Minutolo può dare vini molto interessanti, profumati e fragranti, con una caratteristica e intensa nota aromatica. Al palato questi vini risultano asciutti e sapidi e di buona armonia gustativa. Più recentemente sono state proposti dei vini da Minutolo prodotti con utilizzo del legno, sia in fase di fermentazione che di affinamento.

vitigno minutolo
Minutolo

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Minutolo è uno dei  Vitigni aromatici a Bacca bianca presenti principalmente nelle regioni Puglia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 2011. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 10 ha.
Colore baccaBacca bianca
Categoria vitigniVitigni aromatici
Regioni Italiane principaliPuglia
Superfice vitata nazionale10 ha
Anno di registrazione2011
Autorizzato provinceBarletta-Andria-Trani, Taranto, Brindisi, Lecce
Minutolo

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Minutolo sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Minutolo ha Foglia media, Foglia pentagonale, Foglia pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Minutolo ha Grappolo mediamente compatto, Grappolo spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Minutolo ha acini Acini di dimensione media, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia consistente e di colore Buccia verde-gialla.

Minutolo

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Minutolo sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Minutolo è di colore . Al palato è fine, Persistente.

Minutolo

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Minutolo le caratteristiche principali sono:
Minutolo

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Minutolo risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.