La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Aglianicone ha origini molto antiche,  ed è stato portato in Italia con molta probabilità dai Greci. Era conosciuto da tempo come variante della più nota uva Aglianico, in realtà corrisponde più da vicino al Ciliegiolo ed è imparentato con il Montepulciano. Se ne ottiene un vino di modeste qualità, e ciò ha spinto a mescolarlo con vitigni per vini comuni da pasto, ove apporta un buon contributo di acidità. Esistono comunque dei tentativi di ottenere un vino di qualità vinificandolo in purezza, tramite controllo delle rese e corrette pratiche di cantina.

Aglianicone

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1971
Autorizzato provinceBari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto
Autorizzato regioniBasilicata, Campania

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, pentagonale, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, grandezza media, cilindrico, conico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia spessa, consistente, pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Aglianicone è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è sapido, tannico, di corpo.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazioneprecoce, media
Vigoriaelevata

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori