Bianco di Alessano - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno bianco d'alessano

Il vitigno Bianco d'Alessano

Il vitigno Bianco d'Alessano è presente in Puglia, soprattutto nella provincia di Taranto. Le prime notizie della sua coltivazione in zona sono abbastanza recenti (fine '800), e fin da allora il vitigno Bianco d'Alessano era spesso vinificato in uvaggio col vitigno VerdecaHa progressivamente perduto di importanza nei confronti di quest'ultimo, più fertile e produttiva e capace di trasmettere più colore (verdolino) ai vini, rispetto al giallo paglierino molto scarico del Bianco d'Alessano.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Bianco d'Alessano B. 28 Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Bianco di Alessano

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Bianco d'Alessano ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: medio-grande, orbicolare
  • Grappolo: medio-grande, cilindrico-conico, semplice o con un'ala, compatto.
  • Acino: medio, sferico  Buccia: spessa, pruinosa, di colore giallo uniforme.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Bianco d'Alessano dà i migliori risultati su terreni di medio impasto e mediamente profondi, con allevamento a media espansione e potatura ricca.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Bianco d'Alessano ha vigoria media, produzione abbondante e regolare.

Caratteristiche vino:

Dal vitigno Bianco d'Alessano si ricava un vino semplice di colore giallo-paglierino. Il vitigno Bianco di Alessano spesso viene vinificato in uvaggio con il vitigno Verdeca.