Albarola - La Guida dei Vitigni d'Italia

Vitigno Albarola

Il vitigno Albarola

Il vitigno Albarola è diffuso soprattutto in liguria nella riviera ligure di ponente fino alla Toscana. Ha notevoli somiglianze con la Bianchetta genovese, e molti lo ritengono suo sinonimo.  Rientra nella composizione del vino "Cinque terre Sciacchetrà DOC" vera perla enologica, passito di rara eleganza ed armonia.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Albarola B. 8 Bianchetta genovese B. (26) Liguria, Toscana 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Albarola

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Albarola ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: medio-piccola, pentagonale oppure orbicolare, intera oppure trilobata.
  • Grappolo: medio/medio-piccolo, cilindrico oppure conico, alato.
  • Acino: medio-piccolo, ellissoidale Buccia: pruinosa, sottile, resistente, di colore verdolino o giallo molto chiaro.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Albarola predilige le zone fresche, arieggiate e con buona esposizione e richiede sistemi di allevamento tradizionali o a controspalliera, con potatura corta o mista.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Albarola ha produzione buona e regolare.

Caratteristiche vino:

Il vitigno Albarola dà un vino dal colore giallo paglierino chiaro, talvolta con riflessi verdolini, dal profumo accentuato di erba di campo.

Denominazioni in cui il vitigno è presente