La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Vernaccia di San Gimignano

Vai alla pagina di ricerca vitigni ›

Il vitigno Vernaccia di San Gimignano e i suoi vini

    La Vernaccia di San Gimignano è un vitigno a bacca bianca presente in Toscana fin dall’antichità. Le sue origini rimangono ignote, anche se alcuni pensano che sia autoctono della zona attuale di maggiore coltivazione, ossia la provincia di Siena, infatti già dal 1276 se ne trova menzione negli archivi comunali di San Gimignano, ed il vino omonimo era utilizzato per il commercio anche da parte di famiglie patrizie come quella dei Medici. Il suo nome, come per le altre Vernacce, potrebbe provenire dal latino “ver“, Primavera, oppure da “vitis vernacula“, ossia “di casa”, come riportato da Lucio Giunio Moderato Columella nella sua opera “De re rustica“. Secondo altri il termine potrebbe essere di derivazione più recente e fatto risalire al vitigno di origine francese Grenache o dal suo sinonimo catalano Garnacha.

    vernaccia di san gimignano vitigno

    La Vernaccia di San Gimignano condivide il nome con la Vernaccia di Oristano, ma le due varietà sono assolutamente distinte dal punto di vista ampelografico. La Vernaccia di San Gimignano ha grandi grappoli a forma piramidale lunga, talvolta alati, con densità mediamente compatte e acini medi, rotondi, molto pruinosi con bucce spesse e ambrate con il sole. La sua produzione è costante e abbondante, con il vitigno allevato a Guyot o archetto e potato lungo. Il vitigno preferisce terreni calcarei-argillosi o tufacei-siliciosi. Un vantaggio presente nella Vernaccia di San Gimignano è la sua resistenza a malattie e insetti. Il vino che si produce da questo vitigno è stato il primo in Italia a ricevere la DOCG e tra i primi ad essere riconosciuto come DOC. La Vernaccia ha avuto un importanza fondamentale per San Gimignano e per la Toscana per molti secoli. Negli anni 50 del novecento, vitigni più produttivi come il Trebbiano toscano e la Malvasia bianca presero il sopravvento fino a fargli rischiare l’estinzione. Attualmente, dopo anni di oblio, i vini della Vernaccia di San Gimignano hanno ritrovato il loro splendore, anche nelle versioni affinate in rovere, dai profumi particolari e dalla notevole struttura.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Vernaccia di San Gimignano

      Il vitigno Vernaccia di San Gimignano è uno dei  Vitigni locali a Bacca bianca della regione Toscana, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 510 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni locali
      Superfice vitata nazionale510 ha
      Famiglia vitigniVernacce
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniLazio, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria

      Vernaccia di San Gimignano - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Vernaccia di San Gimignano sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Vernaccia di San Gimignano ha Foglia media, Orbicolare, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Vernaccia di San Gimignano ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo lungo, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Vernaccia di San Gimignano ha acini dimensione media, di forma Sferoidale, con buccia Buccia di medio spessore e di colore verde-gialla.

      Vernaccia di San Gimignano - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Vernaccia di San Gimignano sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Vernaccia di San Gimignano è di colore Giallo paglierino con riflessi dorati. Al palato è secco, sapido, intenso, Fruttato.

      Vernaccia di San Gimignano - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Vernaccia di San Gimignano le caratteristiche principali sono:

      Vernaccia di San Gimignano - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Vernaccia di San Gimignano risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

      Argomenti correlati