La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Trebbiano romagnolo ha le sue origini nel centro Italia, come quasi tutti gli altri vitigni della famiglia dei Trebbiani. Questi vitigni sono noti in Italia fin dall'epoca romana, ed Il loro nome deriva da "Trebula", ossia fattoria (Plinio il vecchio descrive un "Vinum Trebulanum", che secondo questa interpretazione, starebbe per "vino di paese", o "vino casareccio"). Distinguere i vari cloni, che portano un nome che spesso indica la loro prevenienza o l'areale di maggior diffusione, non è sempre così facile. Il Trebbiano Romagnolo è stato citato da varie fonti già alla fine del medioevo nella provincia di Bologna. Oggi la sua zona di maggiore coltivazione è la Romagna, anche se si può trovare anche nei Castelli Romani o più raramente anche in altre regioni italiane.

Trebbiano Romagnolo

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitignilocali
Famiglia vitigniTrebbiani
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniEmilia-Romagna, Lombardia, Molise, Sardegna
Osservazione provinceVerona

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, compatto, grandezza media, conico, piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, grandi, di forma sferoidale, con buccia sottile, consistente, pruinosa e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Trebbiano Romagnolo è di colore Giallo paglierino. Al palato è fresco, sapido.

Caratteristiche colturali e produttive

Predilige climafresco
Epoca maturazioneprecoce
Vigoriamoderata, elevata
Produttivitànotevole, regolare

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri e Accessori consigliati da Quattrocalici