Cesanese comune - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno cesanese comune

Il vitigno Cesanese comune

Il vitigno Cesanese comune ha origini incerte. L'origine del nome deriva sicuramente da Cesano, località vicino a Roma. Esistino due tipologie di vitigno Cesanese, entrambe estensamente coltivate nel Lazio e nella zona dei Castelli Romani in particolare,  il Cesanese d’Affile e quello comune. Il Cesanese comune ha foglia e acini più grandi e nero-bluastri. I vini che si ottengono dal vitigno Cesanese comune sono in genere meno complessi e longevi di quello ottenuti dal Cesanese di Affile.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Cesanese Comune N. 60 Cesanese* Salerno Lazio, Umbria 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Cesanese comune

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Cesanese comune ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, pentagonale, trilobata e a volte quinquelobata.
  • Grappolo: medio, cilindrico-conico, anche alato, mediamente compatto.
  • Acino: medio, ovale o sub-ovale Buccia: consistente, spessa, di colore nero-violaceo, abbondantemente pruinosa.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Cesanese predilige sistemi di allevamento di media espansione con potatura media o corta, e terreni non molto elevati e con buona esposizione.

Caratteristiche produzione:

La produttività del vitigno Cesanese comune è abbondante e regolare.

Caratteristiche vino:

Dal vitigno Cesanese comune si ricava un vino di colore rosso-rubino più o meno intenso. Al naso è fruttato, il sapore caratteristico,secco e discretamente tannico.