La guida ai vitigni di Quattrocalici

Arneis

Il vitigno Arneis e i suoi vini

arneis vitigno

Il vitigno Arneis è diffuso in Piemonte soprattutto nella zona del Roero. In seguito allo spopolamento delle campagne e alle varie crisi del settore vitivinicolo, negli anni ’60 la presenza dell’Arneis si era ridotta fino alla quasi scomparsa, ma fu in seguito riscoperto per le sue caratteristiche enologiche e proposto come vino bianco di qualità in una terra di vini rossi. Ad oggi vi sono più di 600 ettari di vitigni Arneis in Piemonte e piccole quantità vengono coltivate anche in California, Australia e Nuova Zelanda. Il miglioramento del vitigno tramite selezione clonale ha contribuito a migliorarne e stabilizzarne le qualità enologiche. L’Arneis ha anche una piccolissima diffusione in Liguria e Sardegna. Il vitigno Arneis fa parte della famiglia delle Bianchette, presenti in Liguria e Piemonte, ed il nome fa chiaro riferimento al colore della bacca.

Negli ultimi due decenni, l’Arneis è diventato sinonimo il vitigno simbolo della zona del Roero (nonostante iin questo territorio si produca una discreta quantità di Nebbiolo). I suoi vini sono caratterizzati dalla nota floreale e dagli aromi delicati, che contrastano con un corpo relativamente pieno e le altre note più fruttate, tipicamente di pera e albicocca, arrotondate con una leggera nota di nocciola. I vini bianchi Roero Arneis, prodotti sulle rive del fiume Tanaro, si sono guadagnati il ​​soprannome di Barolo Bianco. Ci sono varie spiegazioni possibili per il declino dell’Arneis negli ultimi anni del 20° secolo. Il Piemonte è da sempre una regione famosa per i suoi vini rossi, per cui i vitigni a bacca bianca sono stati spesso relegati in vigneti con posizioni meno desiderabili. A volte le vigne di Arneis venivano piantate vicino a quelle di Nebbiolo, ma più che altro per proteggere quest’ultime. Infatti il profumo più forte dell’uva Arneis distraeva gli uccelli affamati e gli insetti lontano dal più pregiato Nebbiolo. Infine, l’Arneis pone dei problemi colturali non trascurabili: è sensibile alle muffe e, nelle stagioni calde, lotta per mantenere livelli accettabili di acidità. Al di fuori del Roero, vini Arneis varietali sono prodotti nelle colline delle Langhe immediatamente a sud e nelle Terre Alfieri a nord-est (vicino ad Asti).

arneis vitigno

Il vitigno Arneis è diffuso in Piemonte soprattutto nella zona del Roero. In seguito allo spopolamento delle campagne e alle varie crisi del settore vitivinicolo, negli anni ’60 la presenza dell’Arneis si era ridotta fino alla quasi scomparsa, ma fu in seguito riscoperto per le sue caratteristiche enologiche e proposto come vino bianco di qualità in una terra di vini rossi. Ad oggi vi sono più di 600 ettari di vitigni Arneis in Piemonte e piccole quantità vengono coltivate anche in California, Australia e Nuova Zelanda. Il miglioramento del vitigno tramite selezione clonale ha contribuito a migliorarne e stabilizzarne le qualità enologiche. L’Arneis ha anche una piccolissima diffusione in Liguria e Sardegna. Il vitigno Arneis fa parte della famiglia delle Bianchette, presenti in Liguria e Piemonte, ed il nome fa chiaro riferimento al colore della bacca.

Negli ultimi due decenni, l’Arneis è diventato sinonimo il vitigno simbolo della zona del Roero (nonostante iin questo territorio si produca una discreta quantità di Nebbiolo). I suoi vini sono caratterizzati dalla nota floreale e dagli aromi delicati, che contrastano con un corpo relativamente pieno e le altre note più fruttate, tipicamente di pera e albicocca, arrotondate con una leggera nota di nocciola. I vini bianchi Roero Arneis, prodotti sulle rive del fiume Tanaro, si sono guadagnati il ​​soprannome di Barolo Bianco. Ci sono varie spiegazioni possibili per il declino dell’Arneis negli ultimi anni del 20° secolo. Il Piemonte è da sempre una regione famosa per i suoi vini rossi, per cui i vitigni a bacca bianca sono stati spesso relegati in vigneti con posizioni meno desiderabili. A volte le vigne di Arneis venivano piantate vicino a quelle di Nebbiolo, ma più che altro per proteggere quest’ultime. Infatti il profumo più forte dell’uva Arneis distraeva gli uccelli affamati e gli insetti lontano dal più pregiato Nebbiolo. Infine, l’Arneis pone dei problemi colturali non trascurabili: è sensibile alle muffe e, nelle stagioni calde, lotta per mantenere livelli accettabili di acidità. Al di fuori del Roero, vini Arneis varietali sono prodotti nelle colline delle Langhe immediatamente a sud e nelle Terre Alfieri a nord-est (vicino ad Asti).

vitigno arneis
Arneis

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Arneis è uno dei  Vitigni locali a Bacca bianca presenti principalmente nelle regioni Piemonte e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a .
Colore baccaBacca bianca
Categoria vitigniVitigni locali
Regioni Italiane principaliPiemonte
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniSardegna
Raccomandato regioniPiemonte
Arneis

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Arneis sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Arneis ha Foglia media, Foglia cuneiforme, Foglia pentagonale, Foglia pentalobata, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Arneis ha Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Arneis ha acini Acini di dimensione media, Acini piccoli, di forma Acini elissoidali, con buccia Buccia pruinosa e di colore Buccia verde-gialla.

Arneis

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Arneis sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Arneis è di colore Giallo paglierino. Al palato è Fresco, Fruttato, Floreale.

Arneis

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Arneis le caratteristiche principali sono:
Predilige posizioneZone collinari
Richiede potaturaPotatura mista
VigoriaVigoria elevata
ProduttivitàProduttività discreta, Produttività regolare
Tipo allevamentoControspalliera
Arneis

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Arneis risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.