Prunesta - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno prunesta

Il vitigno Prunesta

Il vitigno Prunesta è un autoctono Calabrese, di origini antiche. Alcuni ritengono che il Prunesta potrebbe essere l'uva Capinia citata da Plinio. L'etimologia del nome sembra farlo derivare dal latino bruma e si rifà all'abbondanza di pruina che riveste la buccia, quasi come una nebbia sottile. Tradizionalmente il vitigno è chiamato anche Uva del Soldato o anche Ruggia. Il vitigno è presente soprattutto sul versante tirrenico della Calabria.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Prunesta N. 202 Calabria 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Prunesta

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Prunesta ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, orbicolare, trilobata
  • Grappolo: medio, piramidale o conico, talvolta alato, mediamente compatto o spargolo
  • Acino: grande, ellissoidale  Buccia: pruinosa, di colore blu-viola.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Prunesta è generalmente coltivato con sistemi di allevamento tradizionale (alberello).

Caratteristiche produzione:

Caratteristiche vino:

Il vitigno Prunesta dà un vino colore cerasuolo o rosso rubino, profumo intenso e sapore asciutto, leggermente tannico e corposo.