La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Manzoni Moscato e i suoi vini

    Il vitigno Manzoni Moscato è un vitigno ottenuto negli anni ’30 del secolo scorso tramite ibridazione di vitigni autoctoni della Marca Trevigiana e vitigni internazionali, nel corso di esperimenti finalizzati al miglioramento della resistenza delle viti alle avversità e del risultato organolettico dei prodotti della loro vinificazione. Gli esperimenti, condotti dal prof. Luigi Manzoni della Scuola Enologica di Conegliano, hanno portato all’ottenimento di tutta una famiglia di vitigni conosciuti come Incroci Manzoni. Il Manzoni Moscato, uno di questi, è stato ottenuto dall’incrocio tra il Raboso Piave e il Moscato Amburgo, ed è stato identificato come Incrocio Manzoni 13.0.25. Nella zona del Piave uno dei vitigni più coltivati è da moltissimi anni il Raboso Piave, vitigno noto per dare mosti ricchi di acidità e di tannini, da cui si ottenevano vini noti per la loro ruvidità.

    manzoni moscato vitigno

    Proprio verso questo motivo l’attenzione di Luigi Manzoni si diresse verso questo vitigno. Il Manzoni Moscato deriva dunque dall’idea di creare un nuovo vitigno, il quale, pur conservando le caratteristiche della pianta originaria (il Raboso Piave), producesse un vino più morbido e gradevole. Attualmente il Manzoni Moscato viene coltivato solo in pochi comuni della provincia di Treviso e la totalità della produzione è utilizzata per ottenere un vino frizzante ottenuto con il metodo Charmat, amabile e di un bel colore rosato vivo e brillante. Al naso il suo profumo richiama piccoli frutti, note di vaniglia ed agrumi maturi, con un retrogusto gradevolmente asciutto.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Manzoni Moscato

      Il vitigno Manzoni Moscato è uno dei  Vitigni ibridi e incroci a Bacca nera della regione Friuli-Venezia Giulia, registrato ufficialmente dal 2003. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 20 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni ibridi e incroci
      Superfice vitata nazionale20 ha
      Famiglia vitigniIncroci Manzoni
      PrecursoriRaboso Piave
      Anno di registrazione2003
      Osservazione provincePadova, Treviso

      Manzoni Moscato - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Manzoni Moscato sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Manzoni Moscato ha grande, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Manzoni Moscato ha Grappolo molto compatto, Grappolo medio. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Manzoni Moscato ha acini dimensione media, grandi, di forma Ovoidale, con buccia Buccia pruinosa, spessa e di colore blu-nera.

      Manzoni Moscato - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Manzoni Moscato sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Manzoni Moscato è di colore Rosso rubino, brillante. Al palato è fresco, Aromatico, Fruttato.

      Manzoni Moscato - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Manzoni Moscato le caratteristiche principali sono:

      Manzoni Moscato - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Manzoni Moscato risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione