L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG

colli-asolani-prosecco-docg

Indice dei contenuti per la denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG

La denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Veneto. La denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG include le province di Treviso ed è stata creata nel 2010. I vini della denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG si basano principalmente sui vitigni Glera, Verdiso, Bianchetta Trevigiana, Perera, Glera lunga. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Colli Asolani Prosecco o Asolo Prosecco DOCG.

La Denominazione

Nota importante: Nel 2014 è stata introdotta la proposta di modifica del disciplinare che cambia il nome della denominazione in Asolo-Prosecco DOCG.


Tre sono i vini della denominazione Colli Asolani-Prosecco o Asolo-Prosecco DOCG:

La base ampelografica è costituita dal vitigno Glera per un minimo dell’85%, possono inoltre concorrere fino ad un massimo del 15% le uve dei vitigni Verdiso, Bianchetta trevigiana, Perera e Glera lunga.

L’area di produzione del vino Colli Asolani-Prosecco o Asolo-Prosecco DOCG si trova in Provincia di Treviso, sui comprensori collinari costituiti dal Montello e i Colli Asolani posti ai piedi delle Dolomiti, tra Nervesa della Battaglia ad est, e l’abitato di Fonte ad ovest. I vigneti sono posti ad un’altitudine che va dai 100 ai 450 metri s.l.m. La peculiarità climatica di questo territorio consente primavere miti, estati non troppo calde e autunni nuovamente miti grazie alla favorevole esposizione a sud dei versanti vitati e alla conformazione dei rilievi.

La presenza e lo sviluppo della vite sui Colli Asolani e sul Montello data all’anno 1000 e si deve ai monaci benedettini del monastero di S. Bona a Vidor e nella Certosa del Montello a Nervesa. La Repubblica Veneta prosegue nel ‘500 la tradizione vinicola popolare, fondendola con il pensiero aristocratico di ricerca del bello e del buono che caratterizzava la sua epoca. I vini del Montello e dei Colli Asolani hanno visto il riconoscimento della DOC nel 1977 ed il Prosecco dei Colli Asolani ha visto il riconoscimento come Colli Asolani-Prosecco o Asolo-Prosecco DOCG nel 2009.

La tradizione che voleva il vino prodotto con il “metodo ancestrale” della naturale rifermentazione a primavera in bottiglia del residuo zuccherino non svolto in autunno, ha ceduto il passo nelle grandi  produzioni alla spumantizzazione in autoclave secondo il metodo Martinotti.

Il Colli Asolani-Prosecco o Asolo-Prosecco DOCG è un vino secco, con caratteristiche di eleganza, leggerezza, snellezza ed un profumo delicato tra il fruttato, il floreale ed una leggera nota vegetale, note agrumate (limone, cedro), fini e delicate di miele e sentori di mela matura e di fiori bianchi. Al palato è morbido, delicato, fresco ed armonico, con un retrogusto asciutto.

Dettagli della denominazione

Creata nel2010
RegioneVeneto
ProvincieTreviso
Tipo di denominazioneDOCG
MerceologiaVino

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino