Indice dei contenuti

Il corso sulle birre di Quattrocalici

American Light Lager

Gli stili della birra in dettaglio
american light lager beers

Lo stile dell’American Light Lager

Le American Light Lager sono birre molto gassate e leggere. E’ una birra ideale per essere consumata molto fredda e al palato risulta molto rinfrescante e dissetante. Si tratta di una versione più leggera e meno alcolica della American Lager, con meno note luppolate e amare. E’ una birra fatta per piacere ad un pubblico molto ampio e per questa ragione i sapori più decisi e marcati sono da considerarsi un difetto.

La degustazione dell’American Light Lager

L’American Light Lager alla vista

L’American Light Lager si presenta con un colore giallo paglierino molto chiaro. La carbonatazione è generalmente elevata, la schiuma è bianca e poco persistente.

L’American Light Lager all’olfatto

L’aroma di malto nell’American Light Lager risulta molto leggero o addirittura assente. E’ presente una nota dolce, che richiama il mais o il riso, quando sono presenti. L’aroma di luppolo non si percepisce o è molto leggero, con note floreali o speziate. Gli aromi fermentativi non sono presenti oppure sono molto tenui, comunque leggere note di lievito (sensazioni fruttate, come di mele) sono accettabili. Una leggera sensazione di DMS non è da considerarsi un difetto.

L’American Light Lager al palato

L’American Light Lager è una birra relativamente neutra, che al palato lascia un finale croccante e secco. I sentori di mais o di frumento potrebbero venir scambiati per dolcezza, essendo il suo livello di amarezza molto basso. Anche il luppolo si sente poco e può manifestarsi come una nota floreale, piccante o più difficilmente lievemente erbacea. L’American Light Lager è una birra poco o per nulla amara e lievemente maltata. L’alto livello di carbonatazione, abbastanza frequente nello stile, può accentuare la sensazione di croccantezza.

Storia dello stile American Light Lager

L’American Light Lager è stato creato dalla Coors  nei primi anni ’40, anche se in realtà queste birre sono diventate famose al grande pubblico solo negli anni ’70, grazie alla Miller Brewing e alle sue estenuanti campagne pubblicitarie presso gli sportivi, con lo slogan martellante “tastes great, less filling” (piace di più, riempie di meno). Negli anni ’90 le birre di questo stile sono arrivate ad essere le più vendute negli Stati Uniti.

Le materie prime impiegate nell’American Light Lager

Per la produzione dell’American Light Lager si impiega orzo distico o esastico, con aggiunta di riso o mais fino al 40%. In fase di ammostamento vengono anche aggiunti degli enzimi per alleggerire il corpo e ridurre la quantità di carboidrati.

Le più famose American Light Lager in commercio

Gli esempi commerciali più importanti di American Light Lager sono birre come la Bud Light, Coors Light, Keystone Light, Michelob Light, Miller Lite, Old Milwaukee Light
Marcello Leder
Marcello Leder

Laureato in Chimica, Sommelier AIS. Si interessa di biochimica ed enologia, di enografia e storia del vino e della vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici nel 2011 ed è l'autore della struttura e del progetto del portale e di tutti i suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell'enogastronomia.

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.