L’Atlante delle Denominazioni di Origine di Quattrocalici

Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC


Indice dei contenuti per la denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC

La denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC rappresenta una delle più importanti aree vitivinicole della regione Lombardia. La denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC include le province di Pavia ed è stata creata nel 2010. I vini della denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC si basano principalmente sui vitigni Croatina, Vespolina, Uva rara. L'annessa cartina mostra la delimitazione geografica della denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC. Inoltre, Quattrocalici.it propone un elenco dei più importanti produttori di vino ubicati all'interno dell'area definita per la denominazione Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC.

La Denominazione

L’area di produzione del vinoBonarda dell’Oltrepò Pavese DOC” si colloca nella fascia appenninica che dal Piemonte si spinge verso l’Emilia-Romagna. L’Oltrepò Pavese presenta in larga misura un’orografia preappenninica con terreni collinari sui quali si trova la maggior parte della superficie coltivata a vite. L’Oltrepò Pavese è quindi un lembo di terra collinoso a sud della Lombardia noto per essere il punto d’incontro di quattro
regioni: Lombardia, Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna. L’Oltrepò Pavese  è pertanto ricco di culture, lingue, tradizioni e cucine differenti, ma ben integrate tra loro.

Le prime testimonianze della cultura della vite risalgono ai tempi preistorici. Pare che qui, nell’epoca Romana, attorno al I sec.a.C. sia stata inventata la botte. Nel XVI secolo i vini dell’Oltrepò Pavese erano definiti “eccellentissimi”. L’Oltrepò Pavese vitivinicolo attuale trova le sue radici nel secolo scorso, come conseguenza dei danni portati dalla fillossera: nel 1884 l’Oltrepò Pavese vantava ben 225 vitigni autoctoni mentre oggi i più importanti sono circa una dozzina, di cui il più diffuso è sicuramente la Croatina con i suoi 3.900 ha sui 13.300 totali, che costituisce la base ampelografica della denominazione. Dopo l’avvento della filossera, molti produttori preferirono puntare sul vitigno Barbera, più costante e produttivo rispetto alla Croatina. Solo alla fine degli anni 60 del 1900  i produttori locali capironol’enorme potenzialità di questo vitigno, aiutati anche dalla ricerca e dalla sperimentazione che hanno individuato i cloni più consoni alle esigenze produttive.

Attorno alla Croatina nascono molti equivoci con altre zone di produzione. In Oltrepò Pavese la Croatina dà origine al vino Bonarda mentre in tutte le altre zone DOC il vino Bonarda deriva dal vitigno Bonarda (piemontese) che nulla c’entra con la Croatina e con il vino “Bonarda dell’Oltrepò Pavese”.

La Bonarda era in origine una tipologia di vino della DOC Oltrepò Pavese, nata nel 1970, e nel 2010 è statà riconosciuto come Denominazione di Origine autonoma. La DOC Bonarda dell’Oltrepò Pavese comprende due tipologie di vino rosso: fermo e frizzante. Sono vini limpidi, di colore rosso rubino con riflessi violacei, brillanti e di medio-buona consistenza. L’olfatto è fine, intenso, franco, penetrante e vinoso, con note fruttate di marasca e mora.Il gusto è equilibrato tra le sensazioni di asciutto e di rotondo e risulta leggermente tannico e di medio-lunga persistenza aromatica.

Dettagli della denominazione

Creata nel2010
RegioneLombardia
ProvinciePavia
Tipo di denominazioneDOC
MerceologiaVino

Vitigni

I produttori del territorio

 ProduttoreProvinciaComune
Alessio BrandoliniPaviaSan Damiano al Colle
Alziati AnnibalePaviaRovescala
Andi FaustoPaviaMontù Beccaria
AnteoPaviaRocca de’ Giorgi
Barbacarlo-Lino MagaPaviaBroni
BisiPaviaSan Damiano al Colle
Bruno VerdiPaviaCanneto Pavese
Cà del GèPaviaMontalto Pavese
Cà del SantoPaviaMontalto Pavese
Cà di FraraPaviaMornico Losana
Cà TessitoriPaviaBroni
CalatroniPaviaMontecalvo Versiggia
CalviPaviaCanneto Pavese
Cantina Sociale di BroniPaviaBroni
Cantine Defilippi – I GessiPaviaOliva Gessi
Cantine Francesco MontagnaPaviaBroni
Castello di CigognolaPaviaCigognola
Castello di LuzzanoPaviaRovescala
Castello di StefanagoPaviaBorgo Priolo
Conte VistarinoPaviaPietra de’ Giorgi
DoriaPaviaMontalto Pavese
Fattoria CabanonPaviaGodiasco
Fattoria il GamberoPaviaSanta Maria della Versa
Fattoria Olmo AnticoPaviaBorgo Priolo
FiambertiPaviaCanneto Pavese
FinigetoPaviaMontalto Pavese
Francesco QuaquariniPaviaCanneto Pavese
Fratelli AgnesPaviaRovescala
Fratelli FerrariPaviaOliva Gessi
GiorgiPaviaCanneto Pavese
Il MontùPaviaMontù Beccaria
IsimbardaPaviaSanta Giuletta
La TravaglinaPaviaSanta Giuletta
La VersaPaviaSanta Maria della Versa
Luciano BarberiniPaviaRedavalle
Luciano BregaPaviaMontù Beccaria
Marchese AdornoPaviaRetorbido
Marchesi di MontaltoPaviaMontalto Pavese
MartildePaviaRovescala
MonsupelloPaviaTorricella Verzate
MontelioPaviaCodevilla
Montenato GriffiniPaviaBosnasco
MonteruccoPaviaCigognola
PicchioniPaviaCanneto Pavese
Piccolo Bacco dei QuaroniPaviaMontù Beccaria
Pietro TortiPaviaMontecalvo Versiggia
Podere BignolinoPaviaMontalto Pavese
RilucePaviaCanneto Pavese
San GiorgioPaviaSanta Giuletta
Tenuta Il BoscoPaviaZenevredo
Tenuta MazzolinoPaviaCorvino San Quirico
Tenuta Scarpa ColombiPaviaBosnasco
TorrevillaPaviaTorrazza Coste
TravaglinoPaviaCalvignano
VanziniPaviaSan Damiano al Colle
Vercesi del CastellazzoPaviaMontù Beccaria

Argomenti correlati

  • Quattrocalici consiglia

  • Registrati su Quattrocalici

  • Segui Quattrocalici sui social

  • Le Regioni del Vino