La guida ai vitigni di Quattrocalici

Wildbacher

Il vitigno Wildbacher e i suoi vini

wildbacher vitigno

Il Wildbacher è un vitigno a bacca nera originario della Stiria, in Austria. E’ presente da tempo immemore in quella regione e si ritiene vi fosse coltivato sin dall’epoca celtica. Sicuramente i primi riferimenti storici datano al XVI secolo. Attualmente in Stiria viene utilizzato per produrre un vino rosato chiamato Schilcher. Il Wildbacher è giunto in Italia agli inizi del 19esimo secolo nelle colline attorno a Pieve di Soligo, nella Marca Trevigiana. Catalogato negli ultimi anni come vitigno autoctono trevigiano, il Wildbacher sin dal principio si è ben adattato al clima di queste colline composte da terreni morenici con suoli argillosi e calcarei, dando origine a vini con caratteristiche organolettiche assai diverse da quelli dei suoi principali territori di origine.

In Italia le prime sperimentazioni di vinificazione in purezza del Wildbacher risalgono ai primi anni Cinquanta, ottenendo vini piacevoli nei profumi, dal carattere deciso, tannici e dai ritorni ammandorlati. Dal punto di vista ampelografico, il Wildbacher è caratterizzato da un grappolo serrato di piccole dimensioni, cilindrico, con una foglia medio-piccola, orbicolare e trilobata. L’acino è piccolo, sferico, dalla buccia consistente, ricca di pruina e di colore blu, quasi nero. Il Wildbacher è un vitigno piuttosto rustico e di non facile adattamento, dalla maturazione tardiva e produttività scarsa e poco costante, a causa anche della forte sensibilità alle avversità atmosferiche e della poca resistenza all’attacco delle muffe. Per questo motivo predilige siti ventilati e ben esposti. Il vino del Wildbacher vinificato in purezza si presenta di colore rosso rubino scuro, intenso e di grande concentrazione. Al naso esprime note di frutti di bosco con ribes nero e more selvatiche, accompagnate da un sottofondo floreale di viola appassita e vegetale di felce,  con nel finale note balsamiche e speziate. Al palato presenta una struttura decisa, ma morbida, con una raffinata nota acida e tannini vigorosi. Chiude sapido, giustamente equilibrato. Si abbina perfettamente a carni arrostite o piatti tipici come gnocchi con Gorgonzola e radicchio trevigiano.

wildbacher vitigno

Il Wildbacher è un vitigno a bacca nera originario della Stiria, in Austria. E’ presente da tempo immemore in quella regione e si ritiene vi fosse coltivato sin dall’epoca celtica. Sicuramente i primi riferimenti storici datano al XVI secolo. Attualmente in Stiria viene utilizzato per produrre un vino rosato chiamato Schilcher. Il Wildbacher è giunto in Italia agli inizi del 19esimo secolo nelle colline attorno a Pieve di Soligo, nella Marca Trevigiana. Catalogato negli ultimi anni come vitigno autoctono trevigiano, il Wildbacher sin dal principio si è ben adattato al clima di queste colline composte da terreni morenici con suoli argillosi e calcarei, dando origine a vini con caratteristiche organolettiche assai diverse da quelli dei suoi principali territori di origine.

In Italia le prime sperimentazioni di vinificazione in purezza del Wildbacher risalgono ai primi anni Cinquanta, ottenendo vini piacevoli nei profumi, dal carattere deciso, tannici e dai ritorni ammandorlati. Dal punto di vista ampelografico, il Wildbacher è caratterizzato da un grappolo serrato di piccole dimensioni, cilindrico, con una foglia medio-piccola, orbicolare e trilobata. L’acino è piccolo, sferico, dalla buccia consistente, ricca di pruina e di colore blu, quasi nero. Il Wildbacher è un vitigno piuttosto rustico e di non facile adattamento, dalla maturazione tardiva e produttività scarsa e poco costante, a causa anche della forte sensibilità alle avversità atmosferiche e della poca resistenza all’attacco delle muffe. Per questo motivo predilige siti ventilati e ben esposti. Il vino del Wildbacher vinificato in purezza si presenta di colore rosso rubino scuro, intenso e di grande concentrazione. Al naso esprime note di frutti di bosco con ribes nero e more selvatiche, accompagnate da un sottofondo floreale di viola appassita e vegetale di felce,  con nel finale note balsamiche e speziate. Al palato presenta una struttura decisa, ma morbida, con una raffinata nota acida e tannini vigorosi. Chiude sapido, giustamente equilibrato. Si abbina perfettamente a carni arrostite o piatti tipici come gnocchi con Gorgonzola e radicchio trevigiano.

Wildbacher

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Wildbacher è uno dei  Vitigni locali, Vitigni internazionali a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Veneto e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1980. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 10 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni locali, Vitigni internazionali
Regioni Italiane principaliVeneto
Nazione o zona di origineAustria
Superfice vitata nazionale10 ha
Anno di registrazione1980
Wildbacher

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Wildbacher sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Wildbacher ha Foglia media, Foglia piccola, Foglia orbicolare, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Wildbacher ha Grappolo compatto, Grappolo corto, Grappolo cilindrico. Ali nel grapppolo: .

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Wildbacher ha acini , di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente e di colore Buccia blu-nera.

Wildbacher

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Wildbacher sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Wildbacher è di colore Rosso rubino. Al palato è fresco, Fruttato, magro.

Wildbacher

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Wildbacher le caratteristiche principali sono:
Predilige posizione, Vigneti in collina
Epoca maturazioneMaturazione tardiva
ProduttivitàProduttività irregolare, Produttività scarsa
Sensibilità conosciuteIntemperie,
Wildbacher

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Wildbacher risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
DenominazioneTipo denominazioneRegione
Colli Trevigiani IGTIGTVeneto

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.