Effervescenza nei vini




Per effervescenza del vino si intende lo sviluppo di bollicine dopo l’apertura di una bottiglia di vino, che si sviluppano in conseguenza della liberazione di anidride carbonica. L’anidride carbonica è una sostanza gassosa a temperatura ambiente, ma è dotata di grande facilità di dissoluzione nelle soluzioni acquose, quale di fatto è anche il vino.

Pressione e temperatura influenzano la quantità di gas che può venire disciolto in un liquido, quindi la tappatura del recipiente permette di creare delle bevande sovrassature in anidride carbonica, che si libera all’atto dell’apertura della bottiglia. L’anidride carbonica si discioglie più facilmente a bassa temperatura, per cui l’effervescenza può aver luogo nel cavo orale in seguito al riscaldamento del vino, anche se non era visibile nel bicchiere.

A seconda della sovrapressione in anidride carbonica presente nel vino a temperatura ambiente, distinguiamo i vini in

La presenza di una leggera frizzantezza nei vini fermi, se intenzionale, può essere piacevole perchè soprattutto nei vini giovani esalta la loro freschezza al palato. Se accidentale, soprattutto in vini dolci come i passiti, può essere sintomo di fermentazioni spontanee ed è sempre negativa.

Nei vini frizzanti e negli spumanti, le bollicine di anidride carbonica (chiamate anche pérlage) danno vita alla spuma, esaltano i profumi e la brillantezza del colore, rafforzano la sensazione di freschezza al palato caratteristica di questi vini. Le bollicine ideali sono fini, numerose  e persistenti. Danno vita ad una spuma fine, più evanescente nei vini frizzanti e più persistente negli spumanti di qualità, soprattutto se elaborati con il metodo classico. Lo scostamento da queste condizioni ideali (bollicine più rade, o grossolane, o di breve durata) rappresenta un fattore negativo ai fini del giudizio e punteggio del vino sotto esame.

L'autore

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l’autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell’impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell’enogastronomia.

Commenta questo contenuto