Cortese - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno cortese

Il vitigno Cortese

Il vitigno Cortese - “Corteis” in Piemontese - è un vitigno autoctono a bacca bianca coltivato in Piemonte sin dal '700. Lo si trova soprattutto a sud di Alessandria, da Ovada fino ai Colli Tortonesi. In particolare nella zona di Gavi vanta una grande tradizione e raggiunge i più alti livelli qualitativi. Dal vitigno Cortese si ottengono vini di ottima qualità, carattterizzati da spiccata eleganza ed equilibrio. E questo vale non solo per le versioni fresche e giovani, ma anche per quelle che vengono sottoposte ad un prolungato affinamento in bottiglia, che impreziosisce il vino con grande carattere e complessità.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Osservazione regioni Anno ins. Gruppi
Cortese B. 69 Bianca Fernanda* Lombardia, Sardegna Verona Piemonte Basilicata 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Cortese

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Cortese ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: media, pentagonale, pentalobata, a volte con sette lobi, verde scuro con nervature più chiare.
  • Grappolo: medio-grande, conico-piramidale, alato, spargolo.
  • Acino: medio-grande, ellissoidale Buccia: leggermente pruinosa, sottile, di colore giallo dorato, con invaiatura più marcata se esposta al sole.

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Cortese si adatta a varie forme di allevamento e potatura, dalle forme più tradizionale quali la controspalliera (con potatura Guyot o cordone speronato), alle forme più espanse che tendono però a penalizzare la qualità delle uve.

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Cortese è caratterizzato da intensa vigoria e produzioni elevate e costanti

Caratteristiche vino:

Il vitigno cortese dà un vino di colore giallo paglierino più o meno intenso, limpido; l'odore è caratteristico, delicato, il sapore: asciutto gradevole di gusto fresco e armonico. Il vino ottenuto dal vitigno Cortese è fresco, di colore e struttura leggera, da consumarsi nei primi tre anni nel caso di vendemmia ma se prodotto da uve più mature, di maggior struttura, può affinare a lungo in bottiglia aprendosi a profumi terziari e minerali di grande eleganza.