La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Torbato

Il vitigno Torbato

    Il vitigno Torbato è presente in Sardegna nella sola zona di Alghero, ed è di indubbia origine spagnola, essendo stato importato durante la dominazione catalana. E’ infatti noto anche come Vitis iberica e con i nomi dialettali di Uva catalana o Turbat. Nell’Algherese occupa ormai solamente una superficie di poco più di 90 ettari. Tempo addietro veniva allevato ad alberello, ma attualmente le forme espanse, anche a tendone, sono più diffuse. I terreni della piana di Alghero, di natura calcareo-argillosa  ed il clima caldo e asciutto si adattano perfettamente a questo vitigno. Il vitigno Torbato viene vinificato generalmente in purezza e come base per un vino spumante brut, ambedue compresi nella DOC Alghero.

    Torbato

    Informazioni generali sul vitigno Torbato

      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Anno di registrazione1970
      Raccomandato regioniSardegna

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Orbicolare, Trilobata, Pentalobata.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, piccoli, di forma Sferoidale, con buccia Buccia consistente e di colore verde-gialla.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Torbato è di colore Giallo paglierino. Al palato è Fruttato.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Predilige climaClima caldo, Clima secco
      Predilige posizioneZone collinari
      Epoca maturazioneMaurazione media
      VigoriaVigoria moderata
      ProduttivitàProduttività discreta

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Alghero DOCDOCSardegna

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino