La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Tazzelenghe

Il vitigno Tazzelenghe

    Il vitigno Tazzelenghe è un vitigno autoctono del Friuli-Venezia Giulia, originario della zona attorno a Buttrio e Cividale. L'origine del suo nome deriva dal dialetto friulano, e significa "taglialingue", chiaro riferimento al comportamento al palato del vino da esso ottenuto, che si caratterizza per elevata acidità accompagnata da altrettanto marcata tannicità, cose che combinate danno un effetto in bocca decisamente astringente, cioè da far "tagliare la lingua". Recenti indagini sul DNA hanno poi rilevato la sua somiglianza genetica col Refosco nostrano.

    Tazzelenghe

    Informazioni generali sul vitigno Tazzelenghe

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Anno di registrazione1977
      Autorizzato provinceUdine

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Pentagonale, Trilobata.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, grandi, di forma Sub-sferoidale, con buccia Buccia pruinosa e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Tazzelenghe è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è secco, sapido, tannico, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Friuli Colli Orientali DOCDOCFriuli-Venezia Giulia

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...