La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Oseleta

Il vitigno Oseleta

    Il vitigno Oseleta è diffuso nella zona della Valpolicella e dei Monti Lessini fin dai tempi antichi, e più recentemente rientrava nell’uvaggio del Recioto e dell’Amarone della Valpolicella, anche se non viene espressamente menzionata dal disciplinare. E’ un vitigno quasi sicuramente frutto di addomesticazione di uve selvatiche locali. Recuperato da un destino di quasi sicuro abbandono, è stato via via riscoperto a partire dagli anni ’70. Il suo nome deriva dal gradimento che gli uccelli mostrano verso le sue bacche.

    Oseleta

    Informazioni generali sul vitigno Oseleta

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Anno di registrazione2001
      Osservazione provinceVerona

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia piccola, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo compatto, Grappolo corto, Grappolo cilindrico, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      dimensione media, di forma Obovoidale, con buccia spessa, Buccia consistente e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Oseleta è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è Fruttato, Speziato, tannico, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Verona o Provincia di Verona o Veronese IGTIGTVeneto

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...