Caddiu - La Guida dei Vitigni d'Italia

vitigno caddiu

Il vitigno Caddiu

Il vitigno Caddiu è un autoctono a bacca nera ormai quasi estinto. Si conosce molto poco di questo vitigno, coltivato principalmente nella bassa valle del Tirso e conosciuto anche con altri nomi, tra cui Caddu a Bosa, Niedda Perda Sarda a Terralba e Caddiu Nieddu a Oristano. E' comunque presente iun tutta l'Isola e rientra negli assemblaggi di tutte le IGT sarde, mentre non è menzionato in alcuna tipologia DOP:

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Caddiu N. 44 Sardegna 1970 Autoctoni

Caratteristiche del vitigno Caddiu

Colore Bacca: Nera

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Caddiu ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, pentagonale, quinquelobata o più raramente trilobata
  • Grappolo: medio o piccolo, semi-serrato, cilindro-conico
  • Acino: medio o grande, sferico Buccia: spessa e consistente, di colore nero-violaceo, mediamente pruinosa

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Caddiu richiede sistemi d'allevamento a media espansione e potatura media

Caratteristiche produzione:

Il vitigno Caddiu ha vigoria medio-elevata e produzione media ed irregolare

Caratteristiche vino:

Il vitigno Caddiu dà un vino di colore rosso rubino, con sfumature granata. Al naso è intenso, con vinosità ben definita e sentori di prugna matura e ciliegia. In bocca è caldo, pieno, con sentori di ciliegia nera, prugna, susina, gusto-aroma morbido, dolcemente speziato se affinato in legno.

Denominazioni in cui il vitigno è presente