Albana - La Guida dei Vitigni d'Italia

Vitigno Albana

Il vitigno Albana

Il vitigno Albana è diffuso soprattutto in Emilia-Romagna. La sua origine sembra risalire all'epoca Romana, dalla zona dei Colli Albani.  Sono presenti vari cloni del vitigno Albana con caratteristiche morfologiche leggermente diverse: L'Albana Gentite di Bertinoro e l'Albana della Compadrona hanno il grappolo più grande, l'Albana della Serra più allungato, l'Albana della Bagarona medio-grosso e l'Albana della Gaiana più piccolo. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Albana lo rendono adatto ad ottenere viti passiti di gran pregio.

Estratto dal catalogo vitigni

Nome varietà Codice varietà Sinonimi riconosciuti Autorizzato province Autorizzato regioni Raccomandato province Raccomandato regioni Anno ins. Gruppi
Albana B. 4 Emilia-Romagna, Liguria, Marche, Toscana, Umbria 1970 Locali

Caratteristiche del vitigno Albana

Colore Bacca: Bianca

Caratteristiche varietali:

Il vitigno Albana ha le seguenti caratteristiche varietali:

  • Foglia: grande, pentagonale, tri o pentalobata
  • Grappolo: Spargolo, qualche volta compatto, ha una o due ali
  • Acino: medio e sferoidale. Buccia: giallo-verde o dorata carico, pruinosa, sottile, consistente

Coltura ed allevamento:

Il vitigno Albana presenta buona vigoria. La scarsa fertilità delle gemme basali, rende necessaria una potatura lunga.

Caratteristiche produzione:

Buona vigoria, il fatto di presentare grappoli in genere spargoli e di avere acini con buccia resistente rende questa varietà particolarmente adatta all'appassimento.

Caratteristiche vino:

Il vino che si ottiene dal vitigno Albana volge al dorato con profumi intensi e fruttati e giusto equilibrio tra freschezza e morbidezza. L'Albana di Romagna DOCG Passito è fra i vini passiti più apprezzati e premiati d'Italia.

Denominazioni in cui il vitigno è presente


DOC

DOCG
Emilia-Romagna: