L'Atlante delle Denominazioni di origine di Quattrocalici.it

Cannellino di Frascati DOCG

 

La denominazione di origine "Cannellino di Frascati DOCG" è una delle più importanti DOCG della regione Lazio, per le province di Roma. Esiste dal 1966 (Tipologia di Frascati DOC) ed è passata a DOCG dal 2011. I vini della Cannellino di Frascati DOCG vengono prodotti a partire dai vitigni Malvasia bianca di Candia, Malvasia del Lazio, Bellone, Bombino bianco, Greco, Trebbiano toscano, Trebbiano giallo. Visualizza tutte le DOCG della regione Lazio sulla Guida alle Denominazioni di Origine dei Vini d'Italia di Quattrocalici.it

tipologie vini ammesse per la Cannellino di Frascati DOCG

Vino "Cannellino di Frascati DOCG"

il dettaglio per le tipologie vini della Cannellino di Frascati DOCG

Link alle pagine delle tipologie vini:

Di seguito riportiamo i link a tutte le tipologie della Cannellino di Frascati DOCG. Cliccando ciascun link si accederà alla pagina della tipologia con tutte le caratteristiche organolettiche e di vinificazione previste dal diciplinare.

Zone di produzione per i vini della Cannellino di Frascati DOCG

Comprende per intero il territorio amministrativo dei comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, ed in parte quelli di Roma e Montecompatri.

i dettagli della base ampelografica per la Cannellino di Frascati DOCG

Malvasia di Candia aromatica e/o Malvasia del Lazio (Malvasia puntinata) minimo 70%; Bellone, Bombino bianco, Greco bianco, Trebbiano toscano, Trebbiano giallo da soli o congiuntamente fino ad un massimo del 30%. Le altre varietà di vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella Regione Lazio, presenti nei vigneti, possono concorrere fino ad un massimo del 15% di questo 30%.

le norme per la viticoltura nella Cannellino di Frascati DOCG

  • Il numero minimo di ceppi è fissato in 3.000 per ettaro calcolati sul sesto d'impianto
  • Non sono ammessi impianti a tendone e/o pergola.
  • La produzione massima di uva non deve eccedere le 11 t per ettaro di vigneto in coltura specializzata.
  • Le uve destinate alla produzione del vino a denominazione di origine controllata e garantita «Cannellino di Frascati» devono assicurare un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di 12,00% vol.
  • Le uve dovranno essere raccolte tardivamente.
  • E' ammesso il parziale appassimento anche in locali idonei.

le caratteristiche dei vini inclusi nella Cannellino di Frascati DOCG

I vini a denominazione di origine controllata e garantita «Cannellino di Frascati», all'atto dell'immissione al consumo dovranno rispondere alle seguenti caratteristiche:

  • colore: giallo paglierino intenso;
  • odore: caratteristico, fine, delicato;
  • sapore: fruttato, caratteristico;
  • titolo alcolometrico volumico totale minimo: 12,50% vol.
  • acidità totale minima: 4,5 g/l;
  • estratto non riduttore minimo: 19,0 g/l;
  • zuccheri riduttori residui minimo 35 g/l.

Qualora nelle fasi di elaborazione e conservazione del vino a denominazione di origine controllata e garantita «Cannellino di Frascati» vengano utilizzati contenitori di legno, il vino medesimo può presentarne lieve sentore o percezione.

Produttori ubicati nel territorio della Cannellino di Frascati DOCG

Seleziona un produttore dall'elenco o dalla tabella
Produttore Comune Provincia
Cantina Cerquetta Monte Porzio Catone Roma
Cantina Sociale Monteporzio Catone Monte Porzio Catone Roma
Cantine Conte Zandotti Roma Roma
Casale Marchese Frascati Roma
Casale Mattia Monte Compatri Roma
Casale Vallechiesa Frascati Roma
Castel de Paolis Grottaferrata Roma
Colacicchi Roma Roma
Ducato Grazioli Roma Roma
Femar Vini Monte Porzio Catone Roma