La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Verdea e i suoi vini

    La Verdea è un vitigno autoctono a bacca bianca diffuso in Lombardia ma di probabili origini toscane. Si suppone che il nome Verdea derivi dal latino “viridis verde” per il colore degli acini o per certi riflessi verdastri del vino. Il Dalmasso nel  1937 riportava una nota del novelliere trecentesco Francesco Sacchetti dove si menzionava un’uva Sancolombana che suppone sia la Verdea. Si dice anche che sia stato proprio l’ irlandese San Colombano a portarla nel Milanese, quando arrivò a cristianizzare questa terra sconvolta dai barbari, insegnando agli abitanti del Colle la coltivazione della vite. Il vitigno ha trovato infatti la sua maggiore diffusione in provincia di Piacenza e nelle provincie lombarde di Milano e Pavia, in particolare nella zona della DOC San Colombano. La Verdea si ritrova comunque tutt’ora anche in Toscana (le prime citazioni risalgono al XIV secolo) dove è nota come Colombana. Essendo ideale per l’appassimento in fruttaio, non è raro trovarla nei vini dolci anche vinificata in purezza.

    verdea vitigno
    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Verdea

      Il vitigno Verdea è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca bianca della regione Lombardia, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 80 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale80 ha
      Anno di registrazione1970
      Autorizzato regioniLombardia, Emilia-Romagna, Toscana

      Verdea - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Verdea sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Verdea ha Foglia media, Pentagonale, Pentalobata, Trilobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Verdea ha Spargolo, Grappolo medio, Grappolo conico, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Verdea ha acini dimensione media, di forma Sub-sferoidale, con buccia Buccia pruinosa, Buccia consistente, spessa e di colore verde-gialla.

      Verdea - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Verdea sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Verdea è di colore Giallo paglierino, trasparente. Al palato è leggero.

      Verdea - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Verdea le caratteristiche principali sono:

      Argomenti correlati