Temperatura di servizio vini passiti




I vini passiti e liquorosi  vanno degustati e serviti in un intervallo di temperature compreso tra i 10 e i 14°C. Questi vini sono caratterizzati dall’elevato contenuto zuccherino e/o alcolico. Gli zuccheri, responsabili della dolcezza dei vini, tendono a dare una sensazione di stucchevolezza se accompagnati da temperature troppo alte. Per questo i vini passiti bianchi sono meglio apprezzabili tra i 10 e i 12°C. I passiti rossi, che hanno comunque una marcata tannicità, si gustano al meglio a temperature un po’ più alte, tra i 12 e i 14°C. L’alcolicità comporta un effetto pseudocalorico, che ha come conseguenza il far risaltare le doti di morbidezza e dolcezza dei vini liquorosi, useremo temperature relativamente basse per compensare questo effetto e sottolineare la piacevolezza e la persistenza di questi vini.

L'autore

Laureato in Chimica, Sommelier con interessi in campo biochimico ed enologico, appassionato di Enografia e storia del Vino e della Vite, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti che legano la produzione vitivinicola al territorio e alla vicende umane. Ha fondato Quattrocalici.it nel 2011 ed è l’autore della struttura e del progetto del portale, nonchè della struttura e dell’impostazione della maggior parte dei suoi contenuti. Fin da allora si occupa attivamente di marketing e comunicazione del vino e di divulgazione nel campo dell’enogastronomia.

Commenta questo contenuto