La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Diolinoir

Il vitigno Diolinoir

    Il vitigno Diolinoir è stato cretato attorno al 1970 da André Jaquinet a Pully  nel cantone Svizzero di Losanna, incrociando il Rouge de Doilly (noto anche come Robin noir) con il Pinot nero, allo scopo di ottenere un vino di struttura ed intensa colorazione, atto a migliorare gli uvaggi neri dei vini svizzeri. In Italia è vitigno autorizzato nella regione Valle d'Aosta e in osservazione per la provincia di Bolzano.

    Diolinoir

    Informazioni generali sul vitigno Diolinoir

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Anno di registrazione2000
      Autorizzato regioniValle d’Aosta
      Osservazione provinceBolzano

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia piccola, Pentagonale, Trilobata, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo compatto, Grappolo medio.

      Caratteristiche dell'acino

      piccoli, di forma Sferoidale e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Diolinoir è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è intenso, tannico, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Epoca maturazioneMaurazione media
      VigoriaVigoria moderata

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Mitterberg IGTIGTTrentino-Alto Adige

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...