LE TIPOLOGIE DEI VINI NELLE DENOMINAZIONI – Quattrocalici

Matera DOC Moro

Matera DOC cartina

Il vino Matera DOC Moro

Il vino Matera DOC Moro è una delle tipologie di vino previste dalla denominazione Matera DOC, una DOC della regione . I disciplinari delle denominazioni DOC prevedono al loro interno specifiche tipologie di vino, che si caratterizzano per la loro composizione ampelografica, ossia per i vitigni ammessi per la loro produzione, per le procedure di vinificazione e per le specifiche caratteristiche organolettiche del vino. I vitigni che rientrano nella composizione del vino Matera DOC Moro sono Cabernet sauvignon min.60%, Primitivo min.20%, Merlot min.10%. Le caratteristiche organolettiche del Matera DOC Moro prevedono un colore Rosso rubino. Il profilo olfattivo del vino Matera DOC Moro è Fruttato, Speziato, persistente e al palato risulta secco, di corpo, armonico, Matera DOC Moro.

Matera DOC Moro: I dettagli del vino

DenominazioneMatera DOC
Zona di produzioneL’intera provincia di Matera
VitigniCabernet Sauvignon, Primitivo, Merlot
Tipo denominazioneDOC
Colore vinorosso
Tipo vinoVino fermo
Dolcezza vinosecco
Regione vinoBasilicata

Matera DOC Moro: caratteristiche del vino

Le caratteristiche del vino Matera DOC Moro si esprimono anche attraverso i principali parametri i cui valori minimi sono richiesti da disciplinare, per questa come per tutte le altre tipologie dei vini della Matera DOC.
Acidità min.4,5 g/l
Alcool12,00%
Composizione vinoCabernet sauvignon min.60%, Primitivo min.20%, Merlot min.10%
Estratto secco min.23,0 g/l
Affinamento minimo12 mesi, dal 1.Novembre dell’anno di vendemmia

Matera DOC Moro: la degustazione del vino

Il disciplinare della Matera DOC prevede per la tipologia Matera DOC Moro delle specifiche caratteristiche organolettiche, riportate qui di seguito.
Aspetto

Rosso rubino.

Matera DOC Moro: i vitigni utilizzati

La tabella più in basso riporta i vitigni esplicitamente menzionati nel disciplinare della Matera DOC per la tipologia Matera DOC Moro, ossia Cabernet sauvignon min.60%, Primitivo min.20%, Merlot min.10%. La eventuale frazione restante si rifierisce a vitigni con bacca dello stesso colore, autorizzati per la regione Basilicata.