La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Malvasia di Sardegna e i suoi vini

    L’origine del vitigno Malvasia di Sardegna si fa risalire all’epoca bizantina e certamente arrivò nell’isola tramite gli approdi di Karalis e di Bosa. Infatti la sua maggiore diffusione è nel Campidano di Cagliari e nelle colline della Planargia. Esiste una netta differenza tra il vino Malvasia ottenuto nel Campidano e quello ottenuto a Bosa e tale differenza non è non del tutto imputabile alle diverse condizioni pedoclimatiche. Questo fatto confermerebbe l’esistenza di due diversi cloni di un’unica varietà, giunti in Sardegna nelle due differenti zone, quello Campidano e quello di Bosa. Il vitigno Malvasia di Sardegna si presenta con grandi grappoli, cilindrici, poco alati. Le bacche sono generalmente di grandi dimensioni, poco pruinose con bei colori dorati. La maturazione è medio-tardiva, con buone rese costanti e buona resistenza alle avversità. La Malvasia di Sardegna è una delle Malvasie aromatiche.

    malvasia di sardegna vitigno

    Le due zone di coltivazione della Malvasia di Sardegna, il Campidano di Cagliari e di Bosa, forniscono due vini diversi dal punto di vista organolettico, ma anche per il tipo di vinificazione. Appartengono anche a due diverse denominazioni di origine, ovvero la Malvasia di Cagliari DOC e la Malvasia di Bosa DOC. La Malvasia di Cagliari DOC si produce nell’omonima provincia e in parte del Campidano dell’Oristanese e ha colori più scarichi. Al naso è più delicata e tende alle note fruttate classiche dei vini liquorosi, al miele ed alla erbe e a quelli più floreali, con palato più fresco e beverino. Solo la tipologia Riserva subisce un affinamento in botte e viene vinificata sia in versione secca che liquorosa. L’affinamento sui lieviti per almeno due anni dà ai vini un colore dorato carico, con una gamma olfattiva più decisa e penetrante, con nette sensazioni di miele e tostature di mandorle. Al palato sono vini ricchi ed alcolici, con gusti decisamente dolci e fruttati e lievi note erbacee. Nella zona vengono anche praticate vinificazioni al di fuori delle denominazioni, dando vini spumantizzati non invecchiati, di ottima fattura, nella versione demi-sec. Gli abbinamenti per entrambi i vini dolci prodotti a partire dal vitigno Malvasia di Sardegna sono per la classica pasticceria secca e cremosa, ma sono anche ottimi vini da meditazione, mentre le versioni secche sono ideali negli aperitivi.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Malvasia di Sardegna

      Il vitigno Malvasia di Sardegna è uno dei  Vitigni aromatici, Vitigni locali a Bacca bianca della regione Sardegna, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 114 ha.
      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni aromatici, Vitigni locali
      Superfice vitata nazionale114 ha
      Famiglia vitigniMalvasie
      Anno di registrazione1970
      Raccomandato regioniSardegna

      Malvasia di Sardegna - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Malvasia di Sardegna sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Malvasia di Sardegna ha Foglia media, Orbicolare, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Malvasia di Sardegna ha Grappolo mediamente compatto, Spargolo, Grappolo medio, Grappolo cilindrico, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Malvasia di Sardegna ha acini dimensione media, di forma Sferoidale, con buccia Buccia consistente, sottile e di colore verde-gialla.

      Malvasia di Sardegna - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Malvasia di Sardegna sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Malvasia di Sardegna è di colore Giallo paglierino.

      Malvasia di Sardegna - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Malvasia di Sardegna le caratteristiche principali sono:

      Malvasia di Sardegna - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Malvasia di Sardegna risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Cagliari DOCDOCSardegna
      Malvasia di Bosa DOCDOCSardegna

      Argomenti correlati