La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Grignolino ha la sua origine e il suo territorio di eccellenza tra i colli Astigiani ed Alessandrini (Monferrato Casalese), ma lo possiamo trovare anche in alcune zone della provincia di Cuneo e nell’Oltrepò Pavese, dove è conosciuto anche come Barbesino. Il nome Grignolino ha la sua probabile origine dal termine dialettale astigiano "grignòle", cioè vinaccioli, essendone gli acini di questa varietà particolarmente ricchi . Il Grignolino non è una varietà facile da lavorare e il vino che ne risulta ha un livello di tannino che contrasta con il colore leggero e con il corpo. Viene spesso mescolato con Barbera e Freisa per produrre vini dalla colorazione più intensa e maggior equilibrio.

Grignolino

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitignilocali
Anno di registrazione1970
Raccomandato regioniPiemonte

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, pentagonale, trilobata, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, grandezza media, piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, piccoli, di forma elissoidale, con buccia sottile, pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Grignolino è di colore Rosso rubino, scuro. Al palato è floreale, fruttato, tannico.

Caratteristiche colturali e produttive

Predilige climasecco
Epoca maturazionemedia, tardiva
Richiede potaturamista
Vigoriamoderata
Produttivitàdiscreta, notevole, irregolare
Tipo allevamentocontrospalliera

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori