La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Dindarella è un vitigno a bacca nera, presente nel Veronese, ma con diffusione assai limitata. Un altro vitigno tipico della zona, la Pelara, è stato recentemente classificato come biotipo del Dindarella. Acerbi nel 1825 citò  la Dindarella e la Pelara (all'epoca varietà distinte) come presenti nel Veronese, in particolare nella Valpolicella. Geneticamente parlando, la Dindarella ha notevoli affinità con la Rondinella e un po' meno con la Corvina. Negli anni '70 l’Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano effettuò un tentativo di recupero, a seguito del quale nel 1987 la Dindarella è stata iscritta al Registro Nazionale delle Varietà di Vite.

Dindarella

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitigniautoctoni
Anno di registrazione1987
Autorizzato provinceVerona

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

compatto, grosso, piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma irregolare, con buccia consistente, pruinosa e di colore rosso scura-violetta.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Dindarella è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è fruttato, speziato, tannico.

Caratteristiche colturali e produttive

Vigoriaelevata
Produttivitànotevole, regolare

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori