Presentazione ed apertura delle bottiglie



La corretta procedura di presentazione ed apertura delle bottiglie inizia dal prelievo del vino nella sua zona di stoccaggio (cantina o armadio refrigerante). La bottiglia va pulita, portata al tavolo o tavolino di servizio e presentata al cliente in modo che egli possa vedere l’etichetta.

In caso di vini di lungo affinamento prelevati in cantina, può essere utilie l’utilizzo dell’apposito cestello portabottiglia. In caso di vini che sono stati soggetti a lungo affinamento, o che possano far pensare alla presenza di depositi o sedimenti, potrà essere necessaria la decantazione. Tramite questa procedura, se svolta correttamente, i sedimenti vengono eliminati ed il vino ha la possibilità di ossigenarsi e liberare i suoi profumi. Se il vino è invece stato portato al cliente nel secchiello del ghiccio, la bottiglia va asciugata con l’apposito tovagliolo, che può essere tenuto sulla bottiglia me senza coprire l’etichetta. Al cliente viene quindi presentato il vino che deve corrispondere a quanto prescelto sulla carta, indicando il nome del vino, l’annata e il produttore. Ogni altra ulteriore informazione viene fornita solo dietro richiesta del cliente. Fatto questo, si inizia la procedura di apertura della botttiglia.