La guida ai vitigni di Quattrocalici

Pollera nera

Il vitigno Pollera nera e i suoi vini

pollera nera vitigno

La Pollera nera è un vitigno le cui origini si trovano sicuramente in Liguria. La Pollera nera  trova un riferimento nell’Alta Lunigiana, all’ingresso della Valle Magra, dove prima veniva coltivata abbastanza estensivamente, mentre oggi è limitata a qualche raro ettaro. La sua origine potrebbe essere anche nelle zone limitrofe toscane, ma non ci sono certezze al riguardo. La prima testimonianza concreta della presenza della Pollera nera in queste zone è di Acerbi nel suo ben noto e classico volume del 1825 che la collocava nelle Cinque Terre e a Massa-Carrara. Viene descritto anche dal Di Rovasenda nel 1877 ed indicato addirittura fra i migliori vitigni delle stesse Cinque Terre e della zona di Cavazza. Attualmente la coltivazione della Pollera nera è molto rara, è rimasta praticamente solo nelle Cinque Terre e nella Colli di Luni DOC.

La Pollera nera presenta grappoli di dimensioni medio-grandi, cilindrici e alati. Gli acini sono di media grandezza e rotondi, con bucce molto delicate e fini ed altissime concentrazioni di pruina con colori viola grigiastro. I botanici distinguono la Pollera Nera in due ibridi, la Pollera Corlaga e la Pollera Comune. La Pollera nera è un vitigno dalle rese abbondanti e costanti. La Pollera Nera viene vinificata generalmente in assemblaggio e il suo utilizzo in purezza è una vera rarità. I suoi vini sono leggeri e difficilmente sono dotati di colore, con colori rubino piuttosto scarichi. Sono sempre vini piuttosto semplici, sia dal punto di vista olfattivo che gustativo, caratterizzati da note di frutta rossa, a volte troppo delicati per colpire il degustatore. In assemblaggio viene utilizzato per le sue rese abbondanti e costanti e alla caratteristica di riuscire ad integrarsi con il vino base senza diluirlo o alterarne le percezioni gustative.

Pollera nera

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Pollera nera è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Liguria e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 55 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni autoctoni
Regioni Italiane principaliLiguria
Superfice vitata nazionale55 ha
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniLiguria, Toscana
Pollera nera

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Pollera nera sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Pollera nera ha Foglia media, Foglia piccola, Foglia pentagonale, Foglia pentalobata, Foglia trilobata.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Pollera nera ha Grappolo compatto, Grappolo mediamente compatto, Grappolo medio. Ali nel grapppolo: 1 ala.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Pollera nera ha acini Acini di dimensione media, di forma Acini elissoidali, Acini sferoidali, con buccia Buccia molto pruinosa, Buccia sottile e di colore blu-nera.

Pollera nera

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Pollera nera sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Pollera nera è di colore Rosso rubino. Al palato è leggero.

Pollera nera

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Pollera nera le caratteristiche principali sono:
Pollera nera

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Pollera nera risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
DenominazioneTipo denominazioneRegione
Liguria di Levante IGTIGTLiguria
Val di Magra IGTIGTToscana

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.