La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Petit Manseng

Il vitigno Petit Manseng

    Il vitigno Petit Manseng è originario della zona dello Jurançon (Guascogna), prossima ai Pirenei francesi atlantici (regione basca francese). E’ una forma evolutasi dal Gros Manseng. Il Petit Manseng è caratterizzato per avere bacche particolarmente piccole e dalla buccia spessa, che producono esigue quantità di mosto. I grappoli possono essere fatti appassire utilizzando il metodo francese detto “passerillage”, ossia restare sulla pianta, che viene privata delle foglie nella parte superiore, fino ad autunno inoltrato per concentrare lo zucchero. E’ anche utilizzato per la produzione di vini tipici liquorosi. L’interesse per le sue potenzialità va crescendo in Lazio tra i produttori dell’Agro Pontino, in Toscana ed in Sicilia, regioni per le quali è vitigno autorizzato. E’ in osservazione per la provincia di Bolzano

    Petit Manseng

    Informazioni generali sul vitigno Petit Manseng

      Colore baccaBacca bianca
      Categoria vitigniVitigni internazionali
      Anno di registrazione2007
      Autorizzato regioniLazio, Toscana, Sicilia
      Osservazione provinceBolzano

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      Foglia media, Orbicolare, Intera, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Grappolo piccolo.

      Caratteristiche dell'acino

      piccoli, di forma Sferoidale e di colore verde-gialla.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Petit Manseng è di colore Giallo paglierino. Al palato è intenso, Fruttato, Minerale.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Denominazioni di riferimento

      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Mitterberg IGTIGTTrentino-Alto Adige

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino