La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Abrusco e i suoi vini

    Il vitigno Abrusco è un vitigno a bacca nera, coltivato principalmente in Toscana, soprattutto nella zona del Chianti. Vitigno di origine antica, presenta una certa somiglianza con l’Abrostine, varietà di Vitis Labrusca, derivante anch’essa dall’addomesticazione di uve selvatiche della zona e presenti ai giorni nostri solo a livello di pochi ceppi in limitatissime zone in provincia di Firenze. L’Abrusco fa parte dei cosiddetti “vitigni da colore“, come anche il Colorino con il quale condivide spesso la coltivazione. Questi vitigni presentano una notevole carica antocianica e venivano per questo motivo spesso utilizzati negli uvaggi per dare colore al vino. L’Abrusco è una specie considerata vicina all’estinzione, considerato che ne esistono meno di 6 ettari coltivati.

    abrusco vitigno

    L’Abrusco è una varietà consentita in diverse denominazioni della Toscana, in particolare la Chianti DOCG e la Capalbio DOC nelle colline a sud della provincia di Grosseto. Qui l’Abrusco può rientrare fino al 50% dell’uvaggio dei vini rossi e rosati insieme al Sangiovese. Il vitigno Abrusco ha acini scuri, nero-bluastri, con polpa di colore pallido. La sua epoca di maturazione è media, viene solitamente vendemmiato nel mezzo della stagione, dopo il Ciliegiolo, a maturazione precoce e prima del Sangiovese, a maturazione tardiva. I vini  prodotti con l’Abrusco hanno buona struttura, aromi speziati e profumi di buona intensità.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Abrusco

      Il vitigno Abrusco è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca nera della regione Toscana, registrato ufficialmente dal 1999. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 2 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale2 ha
      Anno di registrazione1999
      Autorizzato regioniToscana

      Abrusco - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Abrusco sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Abrusco ha Foglia media, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Abrusco ha Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1 ala.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Abrusco ha acini piccoli, di forma Sferoidale e di colore blu-nera.

      Abrusco - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Abrusco sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Abrusco è di colore Rosso rubino. Al palato è intenso, fine, persistente.

      Abrusco - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Abrusco le caratteristiche principali sono:
      Epoca maturazioneMaurazione media
      VigoriaVigoria bassa
      ProduttivitàProduttività discreta

      Abrusco - Il Vino e le Denominazioni di riferimento

      Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Abrusco risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
      DenominazioneTipo denominazioneRegione
      Capalbio DOCDOCToscana
      Chianti DOCGDOCGToscana

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione