La guida ai vitigni di Quattrocalici

Tinto Cão

Il vitigno Tinto Cão e i suoi vini

tinto cao vitigno

Il Tinto Cão è un vitigno a bacca nera caratteristico della Valle del Douro. E’ uno dei cinque vitigni principali che rientrano negli uvaggi per la produzione del vino liquoroso di Porto, al quale conferisce struttura e particolari note speziate. Le sue bacche hanno una intensa colorazione nera, che non si riflette però nel colore dei suoi mosti, che rimane piuttosto scarico. Il Tinto Cão costituisce solo circa l’uno percento della superficie vitata nel Douro, ma ciononostante il suo contributo ai vini di Porto è di grande importanza, perché con i suoi forti tannini e l’acidità, marcata aiuta a fornire longevità alla miscela di Porto. Il Tinto Cão si adatta al meglio a siti non eccessivamente soleggiati, dove l’ambiente più fresco mette in risalto gli eleganti aromi floreali della varietà. Il Tinto Cão è anche piantato nella zona vinicola di Dão, dove se ne ricavano vini rossi eccellenti, sia in purezza che in assemblaggio. In California è presente sparutamente in qualche vigneto, e viene utilizzato per produrre vini fortificati simili al Porto.

tinto cao vitigno

Il Tinto Cão è un vitigno a bacca nera caratteristico della Valle del Douro. E’ uno dei cinque vitigni principali che rientrano negli uvaggi per la produzione del vino liquoroso di Porto, al quale conferisce struttura e particolari note speziate. Le sue bacche hanno una intensa colorazione nera, che non si riflette però nel colore dei suoi mosti, che rimane piuttosto scarico. Il Tinto Cão costituisce solo circa l’uno percento della superficie vitata nel Douro, ma ciononostante il suo contributo ai vini di Porto è di grande importanza, perché con i suoi forti tannini e l’acidità, marcata aiuta a fornire longevità alla miscela di Porto. Il Tinto Cão si adatta al meglio a siti non eccessivamente soleggiati, dove l’ambiente più fresco mette in risalto gli eleganti aromi floreali della varietà. Il Tinto Cão è anche piantato nella zona vinicola di Dão, dove se ne ricavano vini rossi eccellenti, sia in purezza che in assemblaggio. In California è presente sparutamente in qualche vigneto, e viene utilizzato per produrre vini fortificati simili al Porto.

vitigno tinto cao
Tinto Cão

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Tinto Cão non viene coltivato in Italia. La sua origine è in Portogallo, ma viene anche coltivato in . La sua superficie coltivata in Portogallo ammonta a 400 ha Douro, Dão, mentre a livello mondiale supera i .
Colore baccaBacca bianca
Nazione o zona di originePortogallo
Superfice vitata nazionale400 ha Douro, Dão
Tinto Cão

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Tinto Cão sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Tinto Cão ha .

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Tinto Cão ha Grappolo spargolo, Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1 ala.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Tinto Cão ha acini Acini piccoli, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia pruinosa, Buccia molto consistente e di colore Buccia blu-nera.

Tinto Cão

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Tinto Cão sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Tinto Cão è di colore Rosso rubino. Al palato è Fresco, poco tannico, di corpo.

Tinto Cão

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Tinto Cão le caratteristiche principali sono:
Predilige posizioneClima fresco, Clima ventilato
Epoca maturazioneMaturazione tardiva
ProduttivitàProduttività scarsa
Resistente aBotrite, Oidio, Peronospora

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.