La guida ai vitigni di Quattrocalici

Mondeuse

Il vitigno Mondeuse e i suoi vini

mondeuse vitigno

Il vitigno Mondeuse è una varieta’ a bacca nera (e’ anche chiamata Mondeuse Noire) coltivata originariamente in Savoia. Ne esiste anche una varieta’ a bacca bianca, chiamata Mondeuse Blanche. Nella sua regione di origine la Mondeuse viene utilizzata in miscela con il Gamay, il Pinot nero e il  Poulsard e contribuisce con il suo colore scuro e gli alti livelli di acidità al vino, rendendolo più longevo. In passato si pensava che la Mondeuse fosse identica al Refosco dal Peduncolo Rosso, a causa della somiglianza dei loro vini. Fu così che in California molti vigneti di Mondeuse furono chiamati Refosco, aggiungendo ulteriore confusione. In realtà la Mondeuse non ha nulla a che vedere col Refosco coltivato in Italia. In Italia la Mondeuse è presente sporadicamente solo in Sicilia, in provincia di Catania, alle pendici dell’Etna.

La Mondeuse è un vitigno a maturazione media che predilige terreni sassosi, ad alto contenuto di calcare e argilla. La vite può essere molto vigorosa e avere grandi rese in uva, il che richiede che i cordoni vengano potati corti durante l’inverno per tenere sotto controllo la produzione. La Mondeuse è sensibile alla clorosi, agli acari, alla peronospora e all’oidio. La vite teme anche la siccità, rendendo in molti casi necessaria l’irrigazione di soccorso. La Mondeuse a volte ha difficoltà a maturare completamente, soprattutto nei climi alpini della Savoia e della Francia orientale, dando un vino molto acido, aspro e privo di note fruttate. Se allevata in climi più caldi il vino risulta invece intenso, con note di amarena e prugna, uno dei motivi per cui la Mondeuse era stata associata al Refosco dal Peduncolo Rosso del Friuli-Venezia Giulia.

mondeuse vitigno

Il vitigno Mondeuse è una varieta’ a bacca nera (e’ anche chiamata Mondeuse Noire) coltivata originariamente in Savoia. Ne esiste anche una varieta’ a bacca bianca, chiamata Mondeuse Blanche. Nella sua regione di origine la Mondeuse viene utilizzata in miscela con il Gamay, il Pinot nero e il  Poulsard e contribuisce con il suo colore scuro e gli alti livelli di acidità al vino, rendendolo più longevo. In passato si pensava che la Mondeuse fosse identica al Refosco dal Peduncolo Rosso, a causa della somiglianza dei loro vini. Fu così che in California molti vigneti di Mondeuse furono chiamati Refosco, aggiungendo ulteriore confusione. In realtà la Mondeuse non ha nulla a che vedere col Refosco coltivato in Italia. In Italia la Mondeuse è presente sporadicamente solo in Sicilia, in provincia di Catania, alle pendici dell’Etna.

La Mondeuse è un vitigno a maturazione media che predilige terreni sassosi, ad alto contenuto di calcare e argilla. La vite può essere molto vigorosa e avere grandi rese in uva, il che richiede che i cordoni vengano potati corti durante l’inverno per tenere sotto controllo la produzione. La Mondeuse è sensibile alla clorosi, agli acari, alla peronospora e all’oidio. La vite teme anche la siccità, rendendo in molti casi necessaria l’irrigazione di soccorso. La Mondeuse a volte ha difficoltà a maturare completamente, soprattutto nei climi alpini della Savoia e della Francia orientale, dando un vino molto acido, aspro e privo di note fruttate. Se allevata in climi più caldi il vino risulta invece intenso, con note di amarena e prugna, uno dei motivi per cui la Mondeuse era stata associata al Refosco dal Peduncolo Rosso del Friuli-Venezia Giulia.

Mondeuse

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Mondeuse è uno dei  Vitigni locali, Vitigni internazionali a Bacca nera presenti principalmente nelle regioni Sicilia e registrato ufficialmente nel Catalogo nazionale varietà di vite dal 2006. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 4 ha.
Colore baccaBacca nera
Categoria vitigniVitigni locali, Vitigni internazionali
Regioni Italiane principaliSicilia
Nazione o zona di origineSavoia
Superfice vitata nazionale4 ha
Anno di registrazione2006
mondeuse nel mondo
Mondeuse

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Mondeuse sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Mondeuse ha Foglia media.

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Mondeuse ha Grappolo spargolo, Grappolo piccolo.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Mondeuse ha acini Acini di dimensione media, di forma Acini sferoidali, con buccia Buccia di medio spessore e di colore Buccia blu-nera.

Mondeuse

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Mondeuse sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Mondeuse è di colore . Al palato è secco, Fruttato, Floreale, tannico.

Mondeuse

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Mondeuse le caratteristiche principali sono:
Mondeuse

Il vino e le Denominazioni di riferimento

Nel Database dei Vitigni di Quattrocalici sono raccolti i dati relativi a tutti i vitigni che risultano menzionati esplicitamente in almeno una denominazione di origine DOP o IGP italiana. Il vitigno Mondeuse risulta essere menzionato nel disciplinare delle seguenti denominazioni:
DenominazioneTipo denominazioneRegione
Sicilia DOCDOCSicilia

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.