La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Caricagiola e i suoi vini

    Il vitigno Caricagiola è un vitigno a bacca nera diffuso in Sardegna e ne è probabilmente anche originario, in particolare dalla zona della Gallura. La prima citazione certa della Caricagiola è riferita alla Corsica, anche se viene riportata la Sardegna come luogo di origine. Nello stesso periodo viene anche riportata la presenza della Carcangliola sull’isola della Maddalena. La sua somiglianza con il Vermentino nero potrebbe però anche far pensare ad una provenienza ligure e un’altra ipotesi è che derivi dal Mourvèdre Nero o Bonvendro del Portogallo meridionale, a sua volta un biotipo particolare del Mourvèdre coltivato nella Francia meridionale e in spagna. La Caricagiola è  presente in quasi tutte le IGT dell’Isola, ma non compare in nessuna denominazione DOP.

    caricagiola vitigno

    La Caricagiola è un vitigno molto produttivo, infatti Caricagiola significa “che carica molto”, cioè che porta molti grappoli, “Carcaghjolu nero” significa “nero che dà molta uva”. Dal punto di vista ampelografico, il Caricagiola presenta foglia grande, pentagonale e pentalobata. Il suo grappolo è medio, conico o cilindrico, a volte alato, semiserrato. L’acino è medio, di forma sub-ovale con buccia ricoperta di abbondante pruina, spessa e consistente, di colore nero violaceo. Dal punto di vista colturale il Caricagiola ha produzione abbondante e costante, predilige terreni sciolti, siliceo-argillosi e clima caldo, anche se ha buone capacità di adattamento. Resiste abbastanza bene ai principali agenti parassitari e alle avversità climatiche, ma è particolarmente sensibile al marciume acido.

    Condividi questa pagina sui social   Share on Facebook
    Facebook
    Pin on Pinterest
    Pinterest
    Tweet about this on Twitter
    Twitter
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Informazioni generali sul vitigno Caricagiola

      Il vitigno Caricagiola è uno dei  Vitigni autoctoni a Bacca nera della regione Sardegna, registrato ufficialmente dal 1970. La sua superficie coltivata a livello nazionale ammonta a 120 ha.
      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni autoctoni
      Superfice vitata nazionale120 ha
      Anno di registrazione1970
      Raccomandato regioniSardegna

      Caricagiola - Ampelografia del vitigno

      Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l'aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Caricagiola sono:

      Caratteristiche della foglia

      Il vitigno Caricagiola ha Foglia media, grande, Pentagonale, Pentalobata.

      Caratteristiche del grappolo

      Il vitigno Caricagiola ha Grappolo medio, Grappolo conico. Ali nel grapppolo: 0 o 1 ali.

      Caratteristiche dell'acino

      Il vitigno Caricagiola ha acini dimensione media, di forma Sub-ovoidale, con buccia Buccia molto pruinosa, Buccia consistente, spessa e di colore blu-nera.

      Caricagiola - Caratteristiche del vino

      Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Caricagiola sono:
      Il vino che si ottiene dal vitigno Caricagiola è di colore Rosso rubino con riflessi violacei. Al palato è intenso, tannico.

      Caricagiola - Caratteristiche colturali e produttive

      Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l'epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Caricagiola le caratteristiche principali sono:
      Richiede potaturaPotatura corta
      VigoriaVigoria elevata
      ProduttivitàProduttività elevata, Produttività regolare
      Tipo allevamentoPotature a media espansione
      Sensibilità conosciuteMuffe
      Resistente aIntemperie, Parassiti

      Argomenti correlati


      • Registrati su Quattrocalici

      • Il Blog di Quattrocalici

        Quaderno di degustazione - My Wines

        Come compilare la scheda di degustazione per un vino

        La sequenza sensoriale nella degustazione Nella degustazione di un vino è importante seguire la giusta sequenza sensoriale: prima si valuta l'aspetto visivo, poi quello olfattivo...
      • My Wines – Quaderno per le Degustazioni

        My Wines - Quaderno di Degustazione