La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Indice dei contenuti per il vitigno Saint Laurent

Il vitigno Saint Laurent

    Il  vitigno Saint Laurent è localmente noto come “San Lorenzo” ed era nel passato coltivato in Valsugana e nella valle di Cembra. Dato per scomparso in zona, potrà essere nuovamente coltivato grazie alla recente iscrizione nel Registro nazionale delle varietà di vite idonee alla produzione di vino. Questo vitigno a bacca nera è citato anche da Goethe nella sua “Ampelografhie” del 1887 ed è arrivato in Trentino dalla vicina Austria nella seconda metà dell’Ottocento, dove si era principalmente diffuso in Val di Cembra ed in Valsugana. In Austria conosce un grande sviluppo grazie anche alle sue doti di ottima resa e alla sua predisposizione per l’invecchiamento. Ai nostri giorni si trova in alcuni vigneti della Valsugana.

    Saint Laurent

    Informazioni generali sul vitigno Saint Laurent

      Colore baccaBacca nera
      Categoria vitigniVitigni locali, Vitigni internazionali

      Ampelografia

      Caratteristiche della foglia

      .

      Caratteristiche del grappolo

      .

      Caratteristiche dell'acino

      grandi, di forma Sferoidale, con buccia Buccia di medio spessore e di colore blu-nera.

      Caratteristiche vino

      Il vino che si ottiene dal vitigno Saint Laurent è di colore Rosso rubino, più o meno intenso. Al palato è fresco, Fruttato, di corpo.

      Caratteristiche colturali e produttive

      Argomenti correlati


      • Quattrocalici consiglia

      • Registrati su Quattrocalici

      • Segui Quattrocalici sui social

      • Le Regioni del Vino

      • Il Blog di Quattrocalici

        lieviti indigeni e lieviti selezionati

        Lieviti indigeni o autoctoni e lieviti selezionati

        lieviti indigeni e lieviti selezionati Il ruolo dei lieviti nella fermentazione alcolica del mosto La fermentazione alcolica è la trasformazione...