La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Passerina deriva il suo nome dalle piccole dimensioni degli acini e dal fatto che i passeri manifestano una particolare predilezione per le sue uve, caratterizzate da una polpa particolarmente gustosa.  E' diffuso nelle Marche, in particolare nella zona del Piceno, in Abruzzo, in Emilia Romagna e nel Lazio, quasi esclusivamente in provincia di Frosinone. Uscito solo di recente da anni di crisi, durante i quali era stato dimenticato e spesso sostituito dal Trebbiano toscano, grazie alla volontà di alcuni viticoltori lungimiranti, che hanno saputo ottenerle vini di grande personalità. 

Passerina

Informazioni sul vitigno

Colore baccabianca
Categoria vitignilocali
Anno di registrazione1971
Autorizzato regioniAbruzzo, Lazio, Marche, Umbria

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, spargolo, grandezza media, piramidale, conico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, di forma sferoidale, con buccia spessa, consistente e di colore verde-gialla.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Passerina è di colore Giallo paglierino con riflessi dorati. Al palato è secco, fruttato, floreale.

Caratteristiche colturali e produttive

Epoca maturazionetardiva
Vigoriaelevata

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori