La Guida ai Vitigni di Quattrocalici

Il vitigno Malvasia nera di Lecce Il vitigno come le altre Malvasie a bacca nera, appartiene a quella famiglia di vitigni Il cui nome "Malvasia" deriva da una variazione contratta di Monembasia, roccaforte bizantina abbarbicata sulle rocce di un promontorio posto a sud del Peloponneso, dove si producevano vini dolci che furono poi esportati in tutta Europa dai Veneziani con il nome di Monemvasia. Il vino fatto con questa varietà era divenuto estremamente popolare, tanto che Venezia pullulava di osterie, chiamate Malvase, consacrate al suo consumo. Nonostante la Malvasia nera di Lecce e la Malvasia nera di Brindisi siano iscritte nel Registro Nazionale delle Varietà con due codici differenti, recenti studi sembrano dimostrare una perfetta identità tra i due vitigni. Tuttavia, a differenza della Malvasia nera di Brindisi che si contraddistingue per un tono leggermente aromatico, la Malvasia nera di Lecce non presenta mai note aromatiche.

Malvasia nera di Lecce

Informazioni sul vitigno

Colore baccanera
Categoria vitignilocali
Famiglia vitigniMalvasie
Anno di registrazione1970
Autorizzato regioniToscana

Ampelografia

Caratteristiche della foglia

media, grande, pentagonale, pentalobata.

Caratteristiche del grappolo

mediamente compatto, spargolo, grandezza media, conico, cilindrico. Ali nel grapppolo: 0-1.

Caratteristiche dell'acino

dimensione media, piccoli, di forma sferoidale, con buccia sottile, pruinosa e di colore blu-nera.

Caratteristiche vino

Il vino che si ottiene dal vitigno Malvasia nera di Lecce è di colore Rosso rubino, intenso. Al palato è Caldo, rotondo, vellutato.

Caratteristiche colturali e produttive

Argomenti correlati

  • Seguici sui social network

  • Contatta Quattrocalici

  • Supporta Quattrocalici

    Trovi utile il nostro sito?

    Partecipa attivamente alla costruzione del nostro portale con una piccola donazione

    Supporta Quattrocalici
  • Le regioni d’Italia

  • Libri & Accessori