La guida ai vitigni di Quattrocalici

Aligoté

Il vitigno Aligoté e i suoi vini

aligote vitigno

L’Aligoté è un vitigno a bacca bianca originario della Borgogna, dove trova le sue migliori espressioni nel contesto della denominazione Bourgogne Aligoté AOC, in particolare a Bouzeron, nella Côte Chalonnaise settentrionale. L’Aligoté trova anche impiego negli spumanti Crémant de Bourgogne. L’Aligoté viene di fatto coltivato nei siti meno quotati, sugli altipiani e nelle valli, lontano dai vigneti più blasonati, riservati al Pinot Nero e allo Chardonnay. L’Aligoté, grazie alla maturazione precoce a alla maggiore resistenza al gelo rispetto ai vitigni più famosi, ha trovato la sua ragion d’essere in queste zone, nonostante le sue proprietà enologiche non siano strabilianti. Appena a sud della Borgogna, l’Aligoté viene coltivato anche nella Valle del Rodano, dove viene assemblato con lo Chardonnay nei vini bianchi leggeri e fruttati di Châtillon-en-Diois. L’Aligoté è in grado di produrre vini delicati se coltivato sui terreni calcarei della Borgogna, ma da buoni risultati anche in terreni più sabbiosi, come quelli che si trovano nella Valle del Rodano.

Nonostante venga considerato un vitigno francese, l’Aligoté viene coltivato anche al di fuori della Francia, in particolare nell’Europa orientale. Lo si può trovare ad esempio in Bulgaria e in Romania , dove raggiunge superfici coltivate maggiornii di quelle della sua terra d’origine e dove dà vita a vini dal carattere spesso sorprendente. I vini dell’Aligoté sono generalmente secchi, con note floreali ed erbacee, sottolineate dall’elevata acidità. Viene spesso utilizzato in assemblaggi, ad esempio in California, dove acidità e intensità aromatica completano uvaggi meno strutturati.

aligote vitigno

L’Aligoté è un vitigno a bacca bianca originario della Borgogna, dove trova le sue migliori espressioni nel contesto della denominazione Bourgogne Aligoté AOC, in particolare a Bouzeron, nella Côte Chalonnaise settentrionale. L’Aligoté trova anche impiego negli spumanti Crémant de Bourgogne. L’Aligoté viene di fatto coltivato nei siti meno quotati, sugli altipiani e nelle valli, lontano dai vigneti più blasonati, riservati al Pinot Nero e allo Chardonnay. L’Aligoté, grazie alla maturazione precoce a alla maggiore resistenza al gelo rispetto ai vitigni più famosi, ha trovato la sua ragion d’essere in queste zone, nonostante le sue proprietà enologiche non siano strabilianti. Appena a sud della Borgogna, l’Aligoté viene coltivato anche nella Valle del Rodano, dove viene assemblato con lo Chardonnay nei vini bianchi leggeri e fruttati di Châtillon-en-Diois. L’Aligoté è in grado di produrre vini delicati se coltivato sui terreni calcarei della Borgogna, ma da buoni risultati anche in terreni più sabbiosi, come quelli che si trovano nella Valle del Rodano.

Nonostante venga considerato un vitigno francese, l’Aligoté viene coltivato anche al di fuori della Francia, in particolare nell’Europa orientale. Lo si può trovare ad esempio in Bulgaria e in Romania , dove raggiunge superfici coltivate maggiornii di quelle della sua terra d’origine e dove dà vita a vini dal carattere spesso sorprendente. I vini dell’Aligoté sono generalmente secchi, con note floreali ed erbacee, sottolineate dall’elevata acidità. Viene spesso utilizzato in assemblaggi, ad esempio in California, dove acidità e intensità aromatica completano uvaggi meno strutturati.

vitigni aligote
Aligoté

Informazioni generali sul vitigno

Il vitigno Aligoté non viene coltivato in Italia. La sua origine è in Francia, Borgogna, ma viene anche coltivato in . La sua superficie coltivata in Francia, Borgogna ammonta a 2.000 ha (Borgogna), mentre a livello mondiale supera i 15.000 ha in Moldova, 9.500 ha in Ucraina, 7.200 ha in Romania.
Nazione o zona di origineFrancia, Borgogna
Superfice vitata nazionale2.000 ha (Borgogna)
Superfice vitata mondiale15.000 ha in Moldova, 9.500 ha in Ucraina, 7.200 ha in Romania
Aligoté

Ampelografia del vitigno

Ogni vitigno viene caratterizzato tramite dei descrittori ampelografici che definiscono l’aspetto dei suoi principali elementi. Le caratteristiche ampelografiche del vitigno Aligoté sono:
Caratteristiche della foglia

Il vitigno Aligoté ha .

Caratteristiche del grappolo

Il vitigno Aligoté ha , Grappolo medio, Grappolo piramidale. Ali nel grapppolo: 1-2 ali.

Caratteristiche dell'acino

Il vitigno Aligoté ha acini Acini medi, di forma Acini sferoidali e di colore Buccia verde-gialla.

Aligoté

Caratteristiche del vino

Il vino prodotto da ciascun vitigno, vinificato in purezza, possiede caratteristiche organolettiche ben precise. Le caratteristiche organolettiche dei vini prodotti con il vitigno Aligoté sono:

Il vino che si ottiene dal vitigno Aligoté è di colore . Al palato è di medio corpo, fresco, abbastanza complesso.

Aligoté

Caratteristiche colturali e produttive

Ciascun vitigno possiede caratteristiche colturali e produttive ben precise, quali la produttività, la resa, l’epoca di maturazione, il tipo ideale di clima o di potatura, la sensibilità alle avversità o la maggiore o minore resistenza alle malattie e moltre altre. Per il vitigno Aligoté le caratteristiche principali sono:
Epoca maturazioneMaturazione precoce
VigoriaVigoria elevata
Sensibilità conosciuteGelo, Botrite o Botrytis cinerea, Oidio

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.